Home Cronaca Cronaca Ancona

38 enne arrestato ad Ancona per 2,5 etti di droga

0
CONDIVIDI
Polizia

ANCONA 17 MAG.  Ieri, gli investigatori di questa Squadra Mobile – Sezione Antidroga, a seguito di attività info-investigativa svolta in questo Capoluogo, finalizzata alla repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti e psicotrope, procedevano ad eseguire una perquisizione personale e domiciliare ai sensi dell’art.103, comma III, del D.P.R. 309/90 a carico di A.C. anconetano classe 1982 incensurato (dipendente presso una ditta interinale)

Nell’ambito delle indagini volte questo ufficio da tempo era a conoscenza che il giovane dimorava presso l’abitazione di sua madre pur avendo la residenza anagrafica altrove.

Ieri mattina, al fine di dare riscontro oggettivo a quanto appreso, si effettuava un servizio che permetteva di rintracciare il giovane a casa di sua madre dove veniva iniziata la perquisizione.

 

All’interno di uno zainetto scuro, detenuto sopra il letto della sua cameretta, si rinveniva un involucro in cellophane trasparente contenente sostanza stupefacente tipo marijuana per grammi 230 ca.

Di seguito, all’interno di un cassetto del comodino si rinvenivano altre due confezioni in cellophane trasparente contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana per un peso rispettivamente di grammi 13 e gr. 5 ca. Dentro lo stesso cassetto, vicino allo stupefacente, si rinvenivano tre taglierini che presentavano le lame annerite da fiamma, nonché la somma in vari tagli di euro 880, ritenuta provento dell’attività di spaccio e quindi anch’essa sequestrata dai poliziotti.

La perquisizione veniva poi estesa alla vettura Ford di proprietà del perquisito e nella portiera sinistra lato passeggero si rinveniva un ulteriore involucro di cellophane trasparente e alluminio contenente qualche grammo sempre di marijuana.

TOTALE 2 ETTI E MEZZO DI MARIJUANA E 880 EURO

Visti gli elementi di reità raccolti a carico di A.C., questo veniva accompagnato nella Questura di Ancona e dopo essere stato sottoposto a rilievi fotodecadattiloscopici veniva dichiarato in stato di arresto per violazione dell’art. 73 D.P.R. 309/90 ovvero detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here