Home Spettacolo Spettacolo Pesaro-Urbino

A PESARO SI VA A TEATRO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

0
CONDIVIDI

Giorgi Pari oppPESARO URBINO 13 NOV. Sarà in scena mercoledì 27 novembre al Teatro delle Api di Porto Sant’Elpidio e giovedì 28 novembre a Pesaro al Teatro Rossini, Ferite a morte spettacolo scritto e diretto da Serena Dandini e interpretato da Lella Costa, Orsetta de’ Rossi, Giorgia Cardaci e Rita Pelusio.

 

L’iniziativa, voluta dall’Assessorato ai Diritti e alle Pari Opportunità della Regione Marche e dall’AMAT in collaborazione con i due Comuni che la ospitano e presentata oggi alla stampa dall’assessore Paola Giorgi con i rappresentanti degli enti coinvolti nel progetto, si svolge in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” che ricorre il 25 novembre. Una versione internazionale dello spettacolo (intitolata Wounded to Death), con la stessa Dandini sul palco, sarà infatti in scena quel giorno presso la sede delle Nazioni Unite a New York dopo il debutto di martedì prossimo a Washington.

 

Ferite a morte è un progetto, oltre che uno spettacolo, e ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e soprattutto i giovani sul tema: “L’emergenza della violenza contro le donne – sostiene l’assessore Giorgi – chiede risposte forti da parte delle Istituzioni”. Oltre all’avvenuto rifinanziamento dei centri antiviolenza, istituiti in ognuna delle province marchigiane con la Legge Regionale 32 del 2008, per l’assessore regionale, “serve un’operazione culturale di presa di coscienza. Il teatro, per sua natura, è lo strumento più idoneo, perché libero e scevro da sovrastrutture, e quindi adeguato per riflettere sull’origine, la natura, la devastazione della violenza.”

Nella stesura del testo Serena Dandini, con la collaborazione di Maura Misiti ricercatrice del CNR, ha attinto dalla cronaca e dalle indagini giornalistiche per dare voce alle donne che hanno perso la vita per mano di un marito, un compagno, un amante o un “ex”; come in una Spoon River del femminicidio ognuna racconta la sua storia, riprende vita. La scena teatrale è sobria: un grande schermo rimanda filmati e immagini evocative, la musica accompagna le attrici assieme agli oggetti che hanno caratterizzato quelle tragiche storie. Quattro donne si alternano nel dare voce a queste storie, in uno spettacolo drammatico ma giocato, a contrasto, su un linguaggio leggero e coi toni ironici e grotteschi propri della scrittura di Serena Dandini. Lo spettacolo è una co-produzione Mismaonda e La Contemporanea, con il patrocinio del Ministero degli Esteri e partner l’ENI.

 

I biglietti di posto unico numerato a 10 euro (ridotto a 5 euro per studenti scuole superiori) sono in vendita, per la data di Porto Sant’Elpidio (27 novembre) alla biglietteria del Teatro delle Api aperta il giorno di spettacolo dalle 19 a inizio rappresentazione, prevendita ed informazioni presso Eventi Culturali (tel. 0734/902107) dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 13.30; per la data di Pesaro (28 novembre) alla biglietteria del Teatro Rossini, aperta dal mercoledì al sabato dalle 17 alle 19.30 il giorno di spettacolo dalle 17 a inizio rappresentazione (tel. 0721/387620). Informazioni e biglietti anche presso AMAT tel. 071/2072439 www.amatmarche.net. Inizio spettacoli in entrambi i teatri alle ore 21.—

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here