Home Cronaca Cronaca Italia

A TRASPORTOUNITO NON PIACE IL BLOCCO NEVE: “UNA CONFESSIONE DI TOTALE INCAPACITA’ DELLO STATO”

0
CONDIVIDI

tirROMA. 11 FEB. “La decisione del ministero degli Interni e di tutte le Prefetture in 11 regioni italiane, di paralizzare a partire dalle 22 di ieri la circolazione dei mezzi pesanti su strade e autostrade per il rischio neve, è al tempo stesso immotivata e azzardata. In gran parte di queste regioni il leggero nevischio non giustifica certo un blocco totale che suona come la confessione di una totale incapacità dello Stato di far fronte a emergenze che tali non vengono considerate nella maggioranza dei paesi europei”.

Trasportounito ha così stigmatizzato la scelta adottata dalle Autorità competenti di prevenire con larghissimo anticipo le possibili e non certe conseguenze di un evento atmosferico, trasformandolo in una sorta di catastrofe annunciata, tale da giustificare il blocco totale del trasporto merci e la paralisi, a tavolino, del sistema paese.
“In un paese normale – afferma Maurizio Longo segretario generale di Trasportounito – chi sovraintende (sia esso pubblico o privato) al sistema della viabilità , è in grado di intervenire tempestivamente e caso per caso in relazione alle reali emergenze che si creano”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here