Home Economia Economia Ancona

Aerdorica, Confartigianato chiede uno sforzo alle istituzioni

1
CONDIVIDI
Aeroporto di Falconara

ANCONA 24 APR. Valdimiro Belvederesi presidente di Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino invita tutte la parti coinvolte nel futuro dell’Aerdorica ad uno sforzo congiunto per salvare una infrastruttura strategia per lo sviluppo della regione Marche.

Infatti tramite l’Aeroporto è possibile collegarsi velocemente in Europa e nel Mondo ciò vale sia per la mobilità delle persone che delle merci. Il nostro sistema produttivo oggi più che mai ha bisogno di collegamenti veloci sia per le relazioni commerciali che per collocare le merci nei diversi paesi europei e nei continenti. Merci che nel caso del trasporto aereo sono di grandi qualità e valori, quindi una penalizzazione per le Marche inaccettabile.

Inoltre l’Aeroporto, secondo Confartigianato imprese, va visto come una infrastruttura che non vede solo l’impegno degli occupati diretti, ma anche tutto l’indotto dal trasporto persone e merci, ai servizi ed alle forniture. Quindi un complesso di occupazione e di prospettive rilevanti e dopo la chiusura di Rimini rimangono per la ns. regione, nel caso di fallimento dell’Aerdorica, i collegamenti di Pescara, Perugia e Bologna quindi percorrenze non indifferenti e costi in termini di denaro e tempo ancora maggiori per i collegamenti che faranno sicuramente arretrare la nostra economia produttiva e turistica. In questo contesto Confartigianato Invita tutte le parti ad attuare iniziative di grande “buon senso” superando gli egoismi e puntando ad un piano industriale credibile che permetta con una gestione oculata di individuare nel breve termine un partner forte che possa permettere sia il risanamento dell’Aerdorica che lo sviluppo del traffico aereo.

1 COMMENT

  1. “dopo la chiusura di Rimini” ??? Rimini ha riaperto ad Aprile 2015 e molte nuove rotte sono giá partite o in partenza nei prossimi mesi, sia internazionali (Germania, Lussemburgo, Finlandia, Russia,…) che nazionali (Catania, Olbia,…). E’ comodo da raggiungere dalla provincia di Pesaro-Urbino e vicinissimo alla stazione dei treni di Rimini (l’ultima volta che sono atterrato ad Ancona mi hanno chiesto €40 per andare in stazione in taxi: l’alternativa era aspettare un’ora per l’autobus, che pur essendo li pronto non partiva finche’ non atterrava il prossimo volo!)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here