Home Hi-Tech Hi-Tech Mondo

Android, dalle Ue nuova multa a Google per 4,3 miliardi

0
CONDIVIDI
Android, dalle Ue nuova multa a Google per 4,3 miliardi

Nuova multa record per Google dalla Ue, la più alta mai elevata, superiore a quella che gli analisti avevano prospettato nella giornata di ieri.

Big G dovrà pagare 4,3 miliardi di euro per aver abusato della posizione dominante del suo sistema operativo Android. La comunicazione arriva dall’agenzia Belga.

L’anno scorso la Ue inflisse a Google una multa, già record, di 2,4 miliardi di euro per aver favorito il suo servizio di comparazione di prezzi Google Shopping a scapito degli altri competitor.

 

Secondo alcuni studi Android è sull’85,9% degli smartphone nel mondo, solo per fare un paragone il principale concorrente, iOS di Apple, ha una quota di mercato globale del 14,1%.
Il sistema operativo ha quasi 11 anni di vita. Fu lanciato da Google il 5 novembre 2007 e al suo esordio fu una ventata di novità: un sistema aperto anche agli sviluppatori, concepito per poter funzionare su più telefoni.

La sua forza sta ancora oggi nella collaborazione di Google con più produttori di dispositivi mobili, da Samsung a Huawei. Android è anche utilizzato in dispositivi di fascia media ed economica, scelta che ha spalancato le porte dei mercati emergenti e di un pubblico di utenti toccato solo in parte dalla concorrenza diretta.

E’ dal 2015 che Bruxelles si sta occupando del caso. Dopo un anno di indagini, nel 2016 Google fu accusata formalmente di aver obbligato i maggiori produttori di smartphone, Samsung o Huawei, a pre-installare Google Search il Play store e a settarlo come app di ricerca predefinita o esclusiva.

Secondo Bruxelles, Google avrebbe anche offerto incentivi finanziari ai produttori e agli operatori di reti mobili a condizione che installassero esclusivamente Google Search sui loro apparecchi.

Nel frattempo Google ha comunicato che presenterà apposizione alla sanzione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here