Home Cultura Cultura Ancona

ARTE, “DA GIOTTO A GENTILE PITTURA E SCULTURA A FABRIANO TRA ‘200 E ‘300”

0
CONDIVIDI

ARTEANCONA 27 MAG. Le Marche, e Fabriano in particolare, tornano protagoniste di primo piano nel panorama italiano della cultura e delle grandi mostre con ‘Da Giotto a Gentile pittura e scultura a Fabriano fra Due e Trecento’, evento a cura di Vittorio Sgarbi , in programma dal 25 luglio al 30 novembre.

Lo annuncia l’organizzazione nazionale della manifestazione, che parla di “un’iniziativa che mira a valorizzare uno smisurato patrimonio artistico in gran parte “sommerso” e inscindibile dal contesto paesaggistico e ambientale locale di straordinaria bellezza.” In totale la mostra presentera’ al pubblico piu’ di 100 opere tra cui oltre a dipinti, pale d’altare, tavole, affreschi staccati, anche sculture, oreficerie rarissime, miniature, manoscritti, codici : tutti oggetti preziosi, concessi in prestito dai piu’ prestigiosi musei italiani e stranieri. L’evento, che sara’ ospitato presso la Pinacoteca Civica “Bruno Molajoli”, la Chiesa di Sant’Agostino, le Cappelle Giottesche, la Chiesa di San Domenico, la Cappella di Sant’Orsola e Sala Capitolare, la Cattedrale di San Venanzio, le Cappelle di San Lorenzo e della Santa Croce, e’ promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, con il sostegno del Comune di Fabriano, in collaborazione con la Regione Marche, la Soprintendenza Beni Storici Artisci ed Etnoantropologici delle Marche di Urbino, la Soprintendenza Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici dell’Umbria e la Diocesi di Fabriano-Matelica. si avvale dell’Alto Patronato del Presidenza della Repubblica, del Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attivita’ Culturali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here