Home Sport Sport Ascoli Piceno

Ascoli, Gigliotti rinnova: Grazie della fiducia

0
CONDIVIDI
Ascoli Picchio

E’ un raggiante Guillaume Gigliotti a parlare in conferenza stampa del prolungamento del suo contratto con l’Ascoli Picchio fino al 2020.

“Voglio dimostrare alla Società che ha fatto la scelta giusta e darò il massimo per questa maglia” – ha dichiarato il difensore marsigliese – “Sono molto contento di aver prolungato per altri due anni, questo mi permetterà di giocare più sereno; credo molto nell’obiettivo salvezza, credo nella Società e nei miei compagni. Il Direttore mi aveva già detto del prolungamento in estate, quindi non ho avuto nessun dubbio che l’avrei firmato. Mi ritengo fortunato a stare in questa Società perché abbiamo le migliori condizioni per lavorare; quando sento miei ex compagni, che mi dicono di avere problemi coi campi, o che non hanno l’acqua calda, la palestra o non percepiscono gli stipendi penso a quanto siamo messi bene qui. A mancare sono solo i punti, è vero, sono troppo pochi quelli che abbiamo rispetto a quanto fatto e creato. Vedo una squadra che cresce giorno dopo giorno e soprattutto un gruppo che ha voglia di crescere, sono convinto che ce la faremo, ce lo meritiamo tutti. Credo che serviranno altri 28 punti più o meno per centrare la salvezza, ma se ne faremo di più sarà ancora meglio. Con Mister Cosmi abbiamo cambiato modulo, in più il tecnico ci chiede sempre movimento e di giocare a due o tre tocchi al massimo. Non abbiamo cambiato lavoro fisico, ma corriamo di più, le sedute sono più pesanti e lunghe, all’inizio è stato difficile, ma ora ci stiamo abituando e nelle ultime due o tre gare mi sono sentito meglio e immagino anche i miei compagni. In questi giorni stiamo lavorando moltissimo e lo faremo anche nella settimana che porta al match col Cittadella. Stiamo studiando gli avversari e vogliamo riscattare la prova dell’andata; siamo fiduciosi, non abbiamo mai smesso di credere alla salvezza, anche quando eravamo reduci da cinque risultati negativi. Credo sia proprio questa la nostra forza, credo in tutto il gruppo e in tutta la Società. La strada è ancora lunga, ma siamo sul binario giusto, vedo una squadra in crescita e i risultati arriveranno di conseguenza. Ganz e Martinho? Simoneandrea ancora non si è allenato in gruppo, credo che lo farà oggi o domani, mentre Martinho ha già svolto qualche allenamento con noi, ha grandi qualità tecniche, utili per il tipo di calcio che vuole il Mister; inoltre si è subito integrato, è un ottimo giocatore, mancino, ci darà una grande mano. Entrambi sono due bravissimi ragazzi, ce l’hanno scritto in faccia, ora starà a noi dare un aiuto per farli sentire a casa. Il 3-5-2? In B sono tante le squadre che adottano questo modulo, ma non per difendersi di più, piuttosto ci sono tante chance per attaccare e far male all’avversario. Mi trovavo bene sia con la difesa a quattro in coppia con Padella sia ora con la difesa a tre, l’avevo già utilizzata in passato. Ora al centro c’è anche De Santis, più avanti tornerà Mengoni e penso che dal mercato potrebbe arrivare un altro difensore. La concorrenza è sempre buona per alzare il livello. De Santis? All’inizio non giocava molto, poi quando ha trovato più spazio ha sempre fatto il suo, si impegna in ogni allenamento ed è giusto che abbia la possibilità di giocare in B, con le qualità che ha andrà molto lontano. Quanti punti dovremo fare nelle prossime due gare? Sembrerà una frase fatta, ma noi dobbiamo pensare a ogni match come a uno scontro salvezza, senza fare calcoli. Spero di fare gol su punizione perché ogni anno in genere ne faccio qualcuno, in B tante gare si sbloccano o si vincono su calcio piazzato quindi prima possibile dovrò segnare sia per me che per la squadra. Penso che la salvezza passi per il Del Duca dove dovremo fare il pieno di punti. Col Cittadella ci teniamo molto perché è la prima gara dell’anno e non possiamo assolutamente sbagliarla. Addae? A Brescia è stato il migliore in campo insieme a Lanni, ci hanno fatto vincere la partita, ma tutti hanno giocato bene. Io ho vista la gara dalla TV e ho avuto la sensazione di un gruppo forte, che ha dimostrato di saper sopperire all’assenza di ben tre difensori”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here