Home Cronaca Cronaca Ascoli Piceno

ASCOLI PICENO, ANCORA POLEMICHE SULLE CELEBRAZIONE DEL 25 APRILE

0
CONDIVIDI

ascoli-piceno-comuneASCOLI PICENO 26 APR. Scontro verbale, questa mattina, tra il sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli (Pdl), e alcuni giovani intervenuti alle celebrazioni per il 25 aprile.


  Teatro dell’episodio il sacrario partigiano di Colle San Marco. Alcuni giovani hanno contestato il sindaco e lui, in risposta li ha apostrofati con la frase “squadristi”. La presenza della digos e di altre forze dell’ordine ha evitato che la situazione degenerasse. All’iniziativa per ricordare il 25 aprile sono intervenuti il presidente dell’Anpi provinciale, William Scalabroni, il presidente della Provincia di Ascoli, Piero Celani e il prefetto Graziella Patrizi. Quest’ultima ha sottolineato il momento “di grande difficolta’ del Paese” ribadendo “il valore dell’unita’ e dell’indentita’ nazionale”.
  Il presidente della provincia, Celani ha confermato che il piazzale che si trova a Colle San Giacomo, sulla Montagna dei Fiori, sara’ intitolato al partigiano Luigi Ferri, che mori’ a 36 anni negli scontri dell’ottobre del 1943. La cerimonia di oggi, che ha visto anche la partecipazione di tutte le associazioni combattentistiche e d’arma, e’ stata conclusa dalla celebrazione di una Santa Messa, sempre al Sacrario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here