Home Politica Politica Pesaro-Urbino

Assemblea UPI a Roma, Paolini: Rinascita Provincia

0
CONDIVIDI
Province Marche

Il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Giuseppe Paolini ha partecipato a Roma, insieme ai presidenti delle altre province marchigiane, alla 34esima assemblea congressuale dell’Upi, che si è conclusa con l’elezione all’unanimità del presidente della Provincia di Ravenna Michele De Pascale come presidente dell’Unione delle Province d’Italia.

“E’ stata l’assemblea della rinascita delle Province, che torneranno ad avere un ruolo di primaria importanza nei territori”, evidenzia Paolini. “Grazie alle battaglie compiute dall’Upi in questi anni insieme a tutti i presidenti – aggiunge – si è riusciti a riaprire un dialogo a livello nazionale: non si può infatti continuare a chiedere ai nostri enti la manutenzione delle scuole e delle strade senza attribuire risorse, anzi togliendole con prelievi forzosi dalle nostre casse di quanto versato dai cittadini per Rc Auto e Ipt, che per la Provincia di Pesaro e Urbino ammonta a circa 11,5 milioni di euro nel 2018. Basterebbe lasciare queste somme sul territorio per garantire interventi adeguati”.

Paolini ha evidenziato come la candidatura a livello nazionale di Michele De Pascale abbia visto concordi presidenti e consiglieri di diverse appartenenze politiche, così come avvenuto per il rinnovo degli organi statutari dell’Upi Marche di sabato scorso, dove è stata presentata una lista unica che ha portato all’elezione, per la provincia di Pesaro e Urbino, dei consiglieri provinciali Enrico Rossi nel Consiglio direttivo, Chiara Panicali come supplente nel Collegio dei revisori dei conti e Omar Lavanna come delegato all’assemblea nazionale, oltre allo stesso Paolini come componente di diritto del Consiglio di presidenza e del Consiglio direttivo (nel ruolo di presidente dell’Upi Marche è stato confermato il presidente della Provincia di Macerata Antonio Pettinari).

 

“Un’unitarietà, quella riscontrata a livello nazionale e regionale – rimarca Giuseppe Paolini -, che non si è verificata purtroppo nell’elezione del consiglio provinciale del 30 gennaio scorso. Voglio nuovamente ringraziare i consiglieri delle liste di centro destra della passata amministrazione per aver contribuito, al di là dell’appartenenza ideologica, al bene del territorio e dei cittadini. Così come ringrazio l’ex presidente della Provincia Daniele Tagliolini per il lavoro svolto nella consapevolezza dell’importanza strategica delle Province sul territorio, che faciliterà il cammino per riportarle ad essere enti di primo livello, con elezione diretta del presidente”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here