Home Cronaca Cronaca Ascoli Piceno

Banda delle Ford, presi ad Ancona ladri pugliesi

0
CONDIVIDI
Polizia

Alle prime luci dell’alba ad Ancona, la Squadra Mobile di Ascoli Piceno, unitamente a personale delle locali Squadra Volante, Squadra Mobile e del Radiomobile dei Carabinieri, hanno arrestato 4 uomini sorpresi a rubare un’autovettura.

Ieri sera, come altre volte, la sezione “Reati contro il patrimonio” aveva predisposto un servizio di contrasto al fenomeno dei furti di autovetture, in particolari Ford, attività criminosa particolarmente concentrata nelle cittadine rivierasche, soprattutto in quelle vicine alle uscite dell’A14.

In particolare una pattuglia, nel transitare nell’area di servizio Piceno Est notava, defilata sotto una pensilina, una Ford Focus con 4 soggetti a bordo, alcuni noti al personale della Squadra Mobile come pregiudicati dediti ai furti di autovetture, che riprendeva l’autostrada in direzione Nord.

 

L’autovettura è stata seguita dall’equipaggio dei poliziotti ascolani sino ad Ancona, ove veniva richiesto l’ausilio della locale Squadra Volante e del radiomobile dei Carabinieri, per un migliore controllo. In centro città, in via Maggini, l’equipaggio notava scendere dall’autovettura uno degli uomini, per poi scorgerlo a bordo di un’altra Ford Fiesta. A quel punto, supponendo che l’autovettura fosse stata così rubata, si allertavano gli equipaggi della volante e del radiomobile di Ancona che fermavano la Focus in via 1° Maggio con i tre uomini, mentre la Fiesta imboccava l’autostrada ove veniva bloccato all’altezza di Loreto, ove dopo un tentativo di fuga, veniva prontamente bloccato e tratto in arresto per furto. Così pure i complici fermati dagli altri equipaggi.

Si tratta di:

R. N. cerignolano del 1990, pregiudicato per reati contro il patrimonio

R.M. cerignolano del 1989, pregiudicato per reati contro il patrimonio

D. M. cerignolano del 1987, pregiudicato per reati contro il patrimonio

B.A.A. rumeno del 1993, residente a Cerignola, pregiudicato per reati contro il patrimonio.

Dalla perquisizione è stato rinvenuto interessante materiale utilizzato dalla banda per i furti di autovetture. Sono in corso accertamenti per verificare se i quattro si sono gli autori di altri furti sul territorio marchigiano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here