Home Economia Economia Ancona

BIG DATA E BUSINESS, LA SFIDA DELLE IMPRESE SMART

0
CONDIVIDI

DSC_0499ANCONA 2 APR.  Dati, preziosi come i soldi. Come una piccola impresa può utilizzarli a vantaggio del proprio business? Digital Intelligence e geo-marketing sono i temi che hanno aperto la nuova annualità della Scuola per Imprenditori della Confartigianato in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche a cui hanno preso parte oltre 60 corsisti e che, per il 2015, proporrà un ciclo didattico incentrato sui temi della digitalizzazione del business.

La prima lezione si è svolta ad Ancona presso il Centro Direzionale dell’Associazione ed è stata aperta dai saluti del Presidente e del Segretario Provinciali Confartigianato Valdimiro Belvederesi e Giorgio Cataldi. Il prof. Gian Luca Gregori, Pro Rettore Università Politecnica delle Marche, ha coordinato la lezione che ha visto gli interventi della prof. ssa Claudia Diamantini, del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, del prof. Gabriele Micozzi, Docente Marketing UnivPM, del prof. Andrea Perna, Docente Marketing industriale UnivPM e della prof. ssa Maria Carla Alunno ricercatrice spin-off LIVE della UnivPM che sono intervenuti sul tema: “Dati, informazioni e processi decisionali: le vie consapevoli dello sviluppo”. Le nuove tecnologie rendono possibile l’accesso a una mole di informazioni virtualmente illimitata, i cosiddetti “big data”. L’impresa deve strutturare questi dati per ricavarne indicazioni utili al proprio business. La conoscenza va “monetizzata”.

“La Scuola ogni anno, in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche e la Camera di Commercio di Ancona, propone a una classe selezionata un programma didattico per migliorare  le capacità di gestione di impresa   – dichiara Paola Mengarelli, Responsabile della Scuola e dell’Area Comunicazione Confartigianato – L’annualità 2015 prevede un ciclo di seminari sugli strumenti di business intelligence, analisi e gestione dei dati in forma digitale, promozione online ed e-commerce, sistemi di interazione con la PA (aste online, MEPA, firma digitale, PEC, fatturazione elettronica), una lezione outdoor con visita a una azienda eccellente del territorio, e un incontro con le start up innovative. Ricerca, innovazione, digitalizzazione: sono alcuni dei temi sui cui si gioca la competitività delle nostre imprese, in particolare delle piccole imprese, che formano il tessuto economico e sociale del nostro Paese.”

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here