Home Cronaca Cronaca Macerata

Bonnie e Clyde a Macerata: nei guai un tunisino ed un’italiana

0
CONDIVIDI
Polizia

MACERATA. 9 GEN. A conclusione delle indagini relative ad una lunga serie di furti in edifici pubblici di Macerata, quali APM ed Agenzia Entrate, perpetrati lo scorso novembre, sono stati segnalati in stato di libertà in concorso tra loro, per furto aggravato due giovani, un uomo ed una donna, lui un tunisino di 31 anni e lei italiana 31enne, entrambi residenti nella zona di Civitanova Marche e gravati da importanti precedenti penali legati ai reati in materia di sostanze stupefacenti e contro il patrimonio e sprovvisti di qualsivoglia attività lavorativa.

Determinante è stato il lavoro svolto dalla Polizia Scientifica attraverso i rilievi tecnici effettuati sul posto che attraverso il prelievo delle impronte digitale hanno consentito di identificare gli indagati.

Le due persone suddette nel giro di pochi giorni hanno infatti portato a segno almeno quattro colpi e in alcuni dei suindicati casi la loro responsabilità è stata suffragata anche dai filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza istallate nelle strutture prese di mira.

 

I due sono inoltre sospettati di aver messo a segno svariati colpi ai danni di Istituti scolastici siti in provincia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here