Home Cronaca Cronaca Ancona

Comprensorio fabrianese, tavolo in regione per studiarne il rilancio

0
CONDIVIDI
Tavolo tecnico in regione sul fabrianese
Tavolo tecnico in regione sul fabrianese
Tavolo tecnico in regione sul fabrianese

ANCONA 15 APR.  Si è insediato, ieri pomeriggio, in Regione, il Tavolo di confronto tra istituzioni, associazioni produttive e Università per condividere un progetto comune di rilancio del comprensorio fabrianese. “Un tavolo avviato grazie all’assessora Manuela Bora, costituito per analizzare le problematiche della zona, che sta vivendo una crisi sempre più pesante”, ha sottolineato l’assessore comunale di Fabriano all’Industria, Leonando Meloni. L’impegno era stato assunto dall’assessora in occasione di un recente incontro dedicato a “Fabriano fabbrica etica diffusa”. L’obiettivo è quello di creare una rete operativa con il territorio, “per mettere a sistema le progettualità necessarie al suo rilancio con le opportunità offerte dalle istituzioni”, è stato evidenziato dai partecipanti. L’assessora Bora, a Milano per il Salone del mobile, ha commentato positivamente l’avvio del gruppo di lavoro: “Ho ritenuto utile accogliere la richiesta del territorio di istituire un tavolo di confronto, al fine di condividere un progetto comune di rilancio del comprensorio, mettere in comune le proposte provenienti dalle imprese, indirizzarle verso gli strumenti di finanziamento più idonei che stanno maturando sia a livello nazionale che regionale, ottimizzando gli interventi ed evitando, nel contempo, la duplicazione di progettualità. Il buon esito di questa azione di sistema non potrà prescindere da un efficace lavoro di squadra con le amministrazioni locali e con gli operatori pubblici e privati del territorio”. Roberta Maestri, responsabile Programmazione dell’attività produttive, ha ribadito il ruolo della Regione ai lavori del Tavolo: “È una partecipazione importante perché stanno partendo delle misure di agevolazione, sia a livello nazionale che regionale, dedicate alle aree di crisi. Una è quello dell’accordo di programma della Merloni. La Regione ha svolto un ruolo importante, non soltanto sull’avviso che partirà a breve, cofinanziato da risorse europee a valere sul Programma FESR 14-20, ma anche per l’interlocuzione che ha avuto con il ministero per lo Sviluppo Economico che ha portato, finalmente, all’uscita dell’avviso della legge 181 che rappresenta lo sbocco per il rilancio e il posizionamento competitivo dell’accordo di programma Merloni. Questa misura metterà a disposizione del territorio circa 13  milioni. Le imprese potranno accedervi a partire dal 1 giugno e fino al 30 giugno. Opportuno, allora, è l’avvio di questo Tavolo, perché metterà a sistema le progettualità che verranno manifestate. Le più piccole andranno canalizzate sullo strumento regionale, quelle ampie sullo strumento nazionale gestito dal Mise attraverso InvItalia. La Regione svolgerà un ruolo  importante perché farà da intermediario tra le imprese del territorio fabrianese, il Ministero e la Ue (per i bandi finanziati dall’Europa)”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here