Home Cronaca Cronaca Ancona

Comuni Ricicloni 2016, premiato Castellone di Suasa

0
CONDIVIDI
Rifiuti
Rifiuti
Rifiuti

ANCONA 12 DIC. Si è svolta a Tolentino il 7 dicembre scorso la premiazione dei Comuni Ricicloni, edizione 2016.
L’iniziativa promossa da Regione Marche e Legambiente con il contributo di Comieco e con il patrocinio delle Province, delle ATA e di tante Aziende del settore, ha premiato 126 Comuni che hanno superato il 65% di raccolta differenziata nel 2015.
Il Comune di Castelleone di Suasa era presente alla manifestazione, con il Sindaco Carlo Manfredi, perché nell’anno 2015 ha effettuato una raccolta differenziata pari ad una percentuale del 71,15%, con un incremento di ben 3 punti in più dell’anno precedente (anno 2014 percentuale del 68,06%), classificandosi nella Provincia di Ancona, tra i Comuni al di sotto di 5.000 abitanti, all’8^ posto.
Il premio Comune Riciclone è da sempre assegnato da una giuria tecnica regionale composta dall’Assessorato all’Ambiente della Regione Marche, Legambiente, ARPAM nonché dai rappresentanti degli Enti e delle Ditte partecipanti.
I Comuni che hanno superato il 65% di raccolta differenziata si divideranno, quest’anno, circa ottantunomila euro messi in palio dalla Regione Marche (erano novantaduemila nell’anno precedente), la quale sta adottando l’atto di riparto delle risorse per il premio ai Comuni vincitori.
L’impegno di questa Amministrazione Comunale rimarrà sempre quello di migliorare la qualità della raccolta, permettere il maggior recupero possibile di materia, puntare sempre più sulla riduzione della produzione dei rifiuti e ricercare una tariffa adeguata al servizio, pertanto, ringrazia, oltre alle Istituzioni, Legambiente e quanti hanno aderito all’organizzazione di questa manifestazione, in particolare i cittadini di Castelleone di Suasa, per l’impegno e la collaborazione con cui hanno portato avanti la raccolta, ottenendo un simile risultato, tanto che già quest’anno è stata superata la percentuale del 70,00% (dati fino settembre 2016), raggiungendo il picco del 78,57% nel mese di luglio scorso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here