Home Economia Economia Ancona

CONSORZIO ZIPA, LA REGIONE HA AVVIATO LA PROCEDURA DI COMMISSARIAMENTO

0
CONDIVIDI

zipaANCONA 9 SET. Il Consorzio Zipa di Ancona sarà commissariato. L’ha deciso la Giunta regionale, nel corso dell’odierna seduta, a seguito della comunicazione presentata dall’assessore alle Attività Produttive, Sara Giannini. Verrà nominato un commissario straordinario, esterno all’amministrazione regionale, per gestire il Consorzio e individuare le responsabilità che hanno portato alla difficile situazione economico finanziaria e organizzativa in cui versa la struttura. Nel corso della seduta, l’assessore ha evidenziato lo stato di crisi del Consorzio, composto dall’Amministrazione provinciale di Ancona e dai Comuni di: Ancona, Camerano, Corinaldo, Falconara Marittima, Jesi, Ostra, Senigallia. Gli organi direttivi si sono dimessi e i bilanci sono in sofferenza. Una situazione non tollerabile, è stato sottolineato, che richiede l’avvio del commissariamento per ricostruire le modalità con cui l’ente è stato gestito e accertare le responsabilità personali di chi ha determinato il dissesto finanziario segnalato. L’intervento della Regione rientra nell’ambito della propria attività di vigilanza. Il Consorzio Zone imprenditoriali della Provincia di Ancona (Zipa) promuove lo sviluppo di attività imprenditoriali nei settori dell’industria (aree industriali), dell’artigianato, del commercio e dei servizi nel territorio della Provincia di Ancona. Nel mese di aprile 2014 la Giunta ha incaricato le proprie strutture di predisporre una relazione sulle criticità relative alla situazione economica del Consorzio. Lo scorso giovedì 4 settembre la Regione (attraverso le PF Attività produttive e Problemi del lavoro) ha incontrato il direttore del Zipa e il presidente del Collegio dei revisori per approfondire ulteriormente le questioni, in vista della decisione odierna. In precedenza l’assessore Giannini ha ricevuto i sindaci di Ancona e Jesi, e incontrato il commissario straordinario della Provincia per un confronto sulla situazione in atto e sui provvedimenti da adottare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here