Home Sport Calcio Dilettanti Marche

COPPA ITALIA. PASSA IL MATELICA (7-6)

0
CONDIVIDI

roberto-iacoponiMACERATA. 19 AGO. Sarà il Matelica di Fabio Carucci ad affrontare domenica prossima la Maceratese nel primo turno di Coppa Italia di serie D. I biancorossi superano l’ostacolo Recanatese con il risultato di 7-6 ai calci di rigore, dopo che i novanta regolamentati si sono conclusi in parità 2-2.

Nessun dramma in casa Recanatese per l’uscita di scena nel turno preliminare, sopratutto alla luce della bella prestazione offerta dai ragazzi di mister Pierantoni che conducevano sul Matelica fino ad una manciata di secondi dal triplice fischio, quando il direttore di gara ha concesso un penalty ai padroni di casa per un fallo di Patrizi su Api. I tifosi giallorossi, malgrado l’esito finale, possono tuttavia essere più che confortati dalla performance dei giallorossi, apparsi brillanti e concentrati per tutta la gara.

Se poi si considera che la Recanatese contava anche diverse defezioni (Commitante, Cianni, Di Marino, Bartomeoli e Moriconi) e che i nove componenti della panchina erano tutti under per un’età media al di sotto dei diciotto anni, non si può che guardare il bicchiere mezzo pieno dopo questa sconfitta.

 

Rimanendo sempre in tema di assenze, anche Carucci doveva fare i conti con squalifiche (Vitali e Cacciatore) ed infortuni (Piciotti, Fratoni e Corazzi). Lo schieramento iniziale messo in campo dal tecnico biancorosso è il 4-1-2-3 con linea di difesa formata dalla coppia centrale D’Addazio-Ercoli con gli under esterni Ciabattoni(ex Juniores della Recanatese) e Silvestrini. Davanti alla retroguardia stazionava l’ex Samb Scartozzi mentre in mediana erano piazzati l’ex Recanatese Moretti e Scotini. Il tridente d’attacco era formato da Staffolani e Jachetta larghi sulle fasce con Cognigni prima punta.

Pierantoni si é affidato al 4-3-1-2 con Bolzan e Patrizi centrali difensivi, Brugiapaglia e Spinaci sugli esterni. A centrocampo davanti al trio formato da Gigli, Piraccini e Garcia c’era Iacoponi nel ruolo di trequartista. Palmieri e Galli in attacco.

Il primo pericolo della gara si trasforma in gol e lo segna il Matelica con l’under Jachetta che in un’azione di mischia in area svetta più alto di tutti insaccando il pallone alla sinistra di Verdicchio. La Recanatese c’è e dopo appena quattro minuti batte un colpo con Iacoponi, autore di un pregevole gol su calcio piazzato da posizione centrale battuto a pochi metri dal limite dell’area. La palla, dopo aver scavalcato la barriera, accarezza la parte bassa della traversa e gonfia il sacco per l’1-1. Lo stesso Iacoponi, sempre più ispirato, crea un pericolo al 14′, ma il suo traversone sul secondo palo non viene agganciato da Galli. Il Matelica si affaccia dalle parti di Verdicchio al 18′ con l’under Scotini che di testa spedisce di poco alto. Tre minuti più tardi ci prova Jachetta ad impensierire Verdicchio che fa buona guardia e para a terra. Galli si da un gran da fare nel fronte d’attacco e prova la conclusione dalla distanza al 21′ ed al 31′ ma in entrambi i casi il pallone non centra lo specchio. Anche il giovane Palmieri prova la soluzione da lontano, ma Spitoni si fa trovare pronto e blocca.

I giallorossi macinano gioco mentre il Matelica appare in affanno. Al 37′ l’indemoniato Iacoponi approfitta di un errato disimpegno di Ciabattoni ed innesca una pericolosa azione di rimessa che si conclude con una conclusione di Piraccini il cui rasoterra di sinistro finisce al lato. Al 42′ un velenoso cross di Palmieri taglia tutta l’area di rigore senza che nessun giocatore leopardiano sia riuscito ad intervenire per deviare la traiettoria. Si va al riposo tra gli applausi dei tifosi della Recanatese che approfittano per salutare l’ex Moretti, che risponde ai cori dedicatigli dai sostenitori giallorossi.

La ripresa si apre con un brivido per la difesa della Recanatese. Traversone di Moretti sul secondo palo dove il ben appostato Scotini al volo spedisce alto. All’8′ ancora Iacoponi protagonista con una serpentina da applausi, entra in area e conclude altissimo.

Il raddoppio della Recanatese arriva al 22′ e lo confeziona Galli che riceve palla da Iacoponi, lotta con un difensore del Matelica e dal fondo fa partire un cross morbido per la testa di Palmieri che comodamente insacca. La reazione del Matelica arriva al 25′ quando Moretti colpisce la traversa direttamente dalla bandierina. Lo stesso centrocampista biancorosso un minuto più tardi serve Scotini che conclude in diagonale ma Verdicchio c’è.

Al 28′ incredibile defaiance del direttore di gara che dopo un fallo in area di D’Addazio su Palmieri fischia un calcio di punizione dal limite, nonostante l’infrazione sia avvenuta dentro. Ma la giacchetta nera, in serata decisamente no, si ripete quattro minuti dopo quando dopo un atterramento in area di Spinaci su Api prima indica il dischetto del rigore poi concede solo un corner al Matelica. Al 45′ ancora Recanatese in avanti con Agostinelli, subentrato dieci minuti prima a Palmieri, che crossa da fondo campo per la testa di Galli ma il pallone non c’entra lo specchio. Al terzo minuto di recupero un atterramento in area di Patrizi su Api viene sanzionato dall’arbitro con la concessione del penalty per il Matelica.
Lo stesso Api si incarica del tiro per la trasformazione del penalty che permette alla sua squadra di pareggiare e di giocarsi il passaggio del turno ai rigori.

Nella sequenza dei rigori il primo errore è di Moretti che spedisce sopra la traversa. Nella Recanatese fatali gli errori di Bolzan e Piraccini. (nella foto: Roberto Iacoponi).

Il tabellino.

MATELICA-RECANATESE 7-6 (dopo calci di rigore)

MATELICA: Spitoni, Silvetrini, Ciabattoni, Scartozzi,D’Addazio, Ercoli (cap.), Moretti, Scotini, Cognigni, Staffolani(25’st Api), Jachetta. A disp:Nicastro, Gilardi, Lazzoni, Rochegiani, Campioni, Turchi, Girolamini, Canil. All. Carucci

RECANATESE: Verdicchio, Spinaci, Brugiapaglia, Piraccini, Patrizi, Bolzan(cap.), Gigli, Garcia, Galli, Iacoponi, Palmieri(36’st Agostinelli). A disposizione: Cartechini, Sebastiani, Monachesi, Curzi, Rapaccini, Mosconi, Pasquini, Marchionni. All Pierantoni

Arbitro: Cesaroni(Pesaro). Assistenti: Grisei(Macerata), Redaelli(Pesaro)

Ammoniti:35′ Ciabattoni(M), 39′ Patrizi(R), 9’st Scartozzi(M), 24’st Gigli(R), 35’st Bolzan(R)

Marcatori: 9’Jachetta(M), 13′ Iacoponi(R), 22’st Palmieri(R), 49’st (rig.)Api(M)

Sequenza rigori: Scartozzi(M) gol; Iacoponi(R) gol; Cognigni(M) gol; Galli(R) gol; Moretti(M) sbagliato; Brugiapaglia(R) gol; Api(M) gol; Bolzan(R) sbagliato; Jachetta(M) gol; Garcia(R) gol; Scotini(M) gol; Piraccini(R) sbagliato

Corner: 6-1

Recupero: 3′ + 4′

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here