Home Cronaca Cronaca Ancona

Delitto Osimo, contraddizioni nel racconto dell’aiutante

0
CONDIVIDI

ANCONA 23 MAG. Il suo racconto aveva qualcosa che non andava tanto è vero che è scattato poco dopo l’arresto: ora l’aiutante del veterinario ucciso nelle campagne di Osimo è il maggior indiziato per il delitto.

Il giovane 23 enne infatti non ha immediatamente convinto l’autorità giudiziaria con il suo racconto della rapina subita da quattro zingari, finita poi con l’uccisione del suo compagno di lavoro e la sua fuga per i campi al grido “Aiuto, ci stanno uccidendo”.

Il pubblico ministero che sta seguendo il caso non avrebbe alcun dubbio sull’autore dell’efferato delitto “Ha ammazzato lui il veterinario“. secondo il PM infatti ci sarebbero molte contraddizioni nelle sue parole.

 

fc

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here