Home Cronaca Cronaca Ancona

Difesa costa di Porto Recanati, approvata mozione Pd in Regione

0
CONDIVIDI
Porto Recanati
Porto Recanati
Porto Recanati

ANCONA 27 APR.   La Regione Marche scende in campo per difendere la costa di Porto Recanati. L’Assemblea legislativa marchigiana, infatti, ha approvato oggi all’unanimità la risoluzione, presentata dai consiglieri regionali, Francesco Micucci (PD) ed Elena Leonardi (FdI-An), che impegna la Giunta regionale a vigilare sui tempi di realizzazione degli interventi di difesa del versante Sud di Porto Recanati, Lido delle Nazioni e ad attivarsi per reperire risorse per realizzare le opere di difesa della costa anche nella zona Nord, a Scossicci.

“Sono molto soddisfatto dell’impegno unanime del Consiglio regionale in favore delle misure di difesa della costa di Porto Recanati, a cui mi sono interessato in prima persona – spiega Francesco Micucci – e ringrazio la collega Leonardi per la disponibilità ad elaborare questo atto comune. Un atto che conferma il notevole impegno della Giunta regionale e dell’assessorato, che già tanto hanno fatto per la costa portorecanatese.

Per quanto riguarda la zona Sud di Proto Recanati – ricorda Micucci –, lo scorso 2 marzo è stato firmato l’Accordo di Programma relativo agli interventi di difesa della costa del paraggio che va dal fiume Potenza al fosso Pilocco nei comuni di Porto Recanati e Potenza Picena. Un Accordo che prevede la realizzazione di scogliere emerse e contestuale ripascimento nel tratto in questione, di circa tre chilometri, per un importo complessivo di 15 milioni e 260 mila euro. Con l’approvazione di questa risoluzione, la Regione si impegna a far rispettare i tempi di attuazione dei lavori, che inizieranno entro il secondo semestre del 2016 e saranno portati a termine entro il 2017.

 

Quanto alla zona Nord, quella di Scossicci, – illustra ancora Micucci – gli interventi per la sistemazione della costa richiederanno dai 15 ai 17 milioni di euro, in base al tipo di opera che si realizzerà, un campo di pennelli o delle scogliere emerse, accompagnate comunque dal relativo ripascimento. Una cifra importante, per questo la Giunta sarà impegnata a ricercare partner di finanziamento, pubblici o privati, in modo da poter attivare i fondi a valere sul POR-FESR 2014-2020, di cui all’asse 5. Inoltre, l’Accordo di Programma, proprio per le opere da realizzare nella zona Nord, prevede la possibilità di destinare alle stesse il 50% del ribasso d’asta. È importante che a Scossicci l’intervento sia totale – sottolinea Micucci – perché singoli interventi parziali potrebbero indurre effetti erosivi di bordo, che potrebbero mettere a serio rischio la strada litoranea che percorre tutto il paraggio.

Ad ogni modo – ricorda il consigliere PD – in attesa di trovare le onerose risorse per la zona Nord, la Regione ha recentemente stanziato 42 mila euro che, insieme all’economia di 8 mila euro delle risorse dell’anno precedente già trasferite al Comune, saranno impiegati per un intervento urgente di messa in sicurezza della strada provinciale Porto Recanati-Numana.

Ci tengo a sottolineare – conclude Micucci – come la sinergia tra tutti i soggetti interessati (Regione Marche, Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche Toscana-Marche-Umbria, Commissario Straordinario delegato per gli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico e Rete Ferroviaria Italiana S.p.a.), non sempre scontata, permetterà di garantire l’incolumità della popolazione, la difesa della costa e delle infrastrutture balneari e turistiche, con tanto di vantaggi funzionali ed economici, dato che si comprimono i tempi amministrativi e i lavori si possono unificare in un unico appalto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here