Home Consumatori Consumatori Ancona

Donne e cartomanzia: quando l’amore viene affidato alle previsioni

0
CONDIVIDI
Donne e cartomanzia: quando l'amore viene affidato alle previsioni

Donne e amore: un connubio perfetto e struggente, che si protrae dalla notte dei tempi, esattamente come la sete del gentil sesso di voler scoprire, prevedere e percepire ciò che il domani riserva in fatto di questioni di cuore; ecco perché molte donne si affidano alle profezie di cartomanti telefoniche per saziare la fame di sapere.

Ma esattamente, cosa cercano le donne da queste veggenti?

DIMMI CHE NON SARÒ SOLA

 

Molte donne arrivano ad un punto della vita in cui temono terribilmente la solitudine; le amiche si sono pian piano accasate, magari anche le più sfortunate, e ecco che i tarli iniziano a bussare in testa. E così hanno bisogno di sapere se anche a loro toccherà la freccia di Cupido o se il truce destino della solitudine la farà da padrone. Si tratta in questo caso di una forma di gabbia mentale, un retaggio che si protrae da tempi storici, per il quale se una donna non è in coppia ad un certo momento della vita, è considerata un’outsider: certo, nei nuovi orizzonti dell’emancipazione questa visione può essere considerata obsoleta ma non poche signore e signorine possiedono questo pensiero.

INSICUREZZA PERSONALE

Molte donne hanno dei problemi con la propria personalità: fragili, insicure o con poco polso per sentirsi determinate nella giungla quotidiana, pur vivendo una relazione appagante, spesso si autoconvincono di una competizione con le altre donne, in cui però ne escono con le ossa rotte. Ecco allora che affiora la mancanza di sicurezza e autostima e cominciano le paranoie: basta uno sguardo di troppo del partner o una reazione diversa dal solito per innescare teorie di tradimenti e relazioni nascoste; così, viene richiesto un consulto dalla cartomante per chiarire se sono solo sospetti o se c’è qualcosa di vero in queste supposizioni mentali.

UNA PROSPETTIVA DIVERSA

In certi casi, vince il detto “la curiosità è femmina”: non esistono particolari problematiche o situazioni strane da sviscerare, ma semplicemente la voglia di vedere da un punto di vista differente, che si propone di essere chiarificatore sul futuro. In quest’ottica, il consulto con la cartomante diventa quasi una sorta di scommessa, come a dire “vediamo se poi ci azzecca”. È un misto di miscredenza ma al contempo di curiosità da soddisfare, quasi come frivolamente da ragazzine si fingeva di dire cose come “se vedo tre macchine gialle oggi pomeriggio, quel ragazzo carino mi chiederà di uscire con lui”.

Insomma,l’universo femminile è vario e variegato ma diviene spesso uno e unito quando si parla di amore e di mezzi per prevederlo e leggerlo; complici curiosità e bisogno di sapere, le donne hanno fatto la fortuna di molte cartomanti, non certamente mosse da rituali o magie particolari ma più semplicemente mosse dal voler avere certezze e consapevolezza circa la famosa altra metà della mela.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here