Home Cronaca Cronaca Ancona

Edilizia antisismica, premiazione strutture ad Ancona

0
CONDIVIDI

Cinque strutture simbolo in Italia dell’edilizia antisismica hanno ricevuto ieri, venerdì 24 novembre, nella sede di Confindustria Ancona, il primo premio nazionale Sisma Safe.

Ad ottenere il riconoscimento, assegnato da Sisma Safe, l’associazione culturale composta da quattro professioniste marchigiane che ha lanciato l’omonimo marchio di qualità sulla sicurezza sismica degli edifici, il nuovo centro della Lega del Filo d’Oro di Osimo (Ancona), lo stabilimento de La Pasta di Camerino, la scuola Angeli di San Giuliano di Puglia, la sede della Casa municipale di Onna (L’Aquila) e l’ECO Hotel Bonapace di Torbole sul Garda in provincia di Trento.
Protagonisti della cerimonia il team di Sism

a Safe e i referenti delle eccellenze premiate, che sono state scelte dopo un’attenta selezione su tutto il territorio nazionale tra oltre cinquanta strutture ricettive, scolastiche, culturali, sociali e aziendali.
“La nostra associazione, che non ha fini di lucro – ha affermato la presidente Chiara Monadi – ha lo scopo di promuovere un cambiamento culturale, soprattutto nelle nuove generazioni, per imparare tutti a condividere la forza della natura e a non temerla e subirla. Per questo abbiamo ideato il marchio di qualità Sisma Safe e istituito un premio nazionale che dia risalto ad interventi esemplari”.
Per la Lega del Filo d’Oro, premiata per le innovative soluzioni tecnologiche adottate nella realizzazione della nuova sede di Osimo, che sarà inaugurata il 1°dicembre, c’era il segretario generale Rossano Bartoli: “Siamo orgogliosi – ha commentato – di aver realizzato una struttura all’avanguardia e in grado di garantire la sicurezza dei nostri ospiti, persone svantaggiate appartenenti alle fasce più deboli della società”.

 

A ritirare il riconoscimento per l’ampliamento dello stabilimento de La Pasta di Camerino Federico Maccari, direttore di Entroterra Spa, la società proprietaria del marchio. “Il nostro stabilimento – ha affermato Maccari – era tornato alla piena produzione già poche ore dopo le prime scosse di fine ottobre dello scorso anno, ma ci siamo detti che dovevamo comunque reagire facendo qualcosa per la nostra terrà. Così abbiamo deciso di investire nel futuro e nell’occupazione”.
Non sono voluti mancare all’appuntamento il sindaco di San Giuliano di Puglia Luigi Barbieri, il proprietario e direttore dell’ECO Hotel Bonapace Arrigo Jacobitti e la presidentessa di Casa Onna, intervenuta con Giovanna Mar, l’architetto dello studio Mar di Venezia che ha progettato gratuitamente la struttura.
Alla cerimonia di premiazione, condotta dal giornalista Maurizio Socci, sono intervenuti anche l’ingegner Paolo Clemente, dirigente di ricerca nel laboratorio “Ingegneria sismica e prevenzione rischi naturali” dell’Enea (Agenzia nazionale nuove tecnologie, energia e sostenibilità), Emiliano Pigliapoco, presidente di Federalberghi Marche – Confcommercio Marche Centrali e il sindaco di Numana Gianluigi Tombolini. In particolare Pigliapoco si è espresso sulla necessità di intervenire anche e soprattutto nel settore ricettivo, che nelle Marche ha dato un forte contributo sociale ospitando le persone rimaste senza casa.
Intanto, nel 2018, da Numana, dove a settembre è stata inaugurata una nuova scuola, la Elia, realizzata proprio per garantire la sicurezza antisismica, partirà un nuovo progetto dell’associazione Sisma Safe: un percorso di premiazione delle strutture scolastiche a norma, sia nelle Marche che in altre regioni, finalizzato a promuovere la cultura della prevenzione a diffondere la conoscenza dei corretti comportamenti da tenere in caso di sisma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here