Home Sport Sport Ancona

Escursionismo, giornate nazionali nelle zone del sisma

0
CONDIVIDI

ANCONA 30 MAG.  Dal 2 al 5 Giugno Le Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche nelle zone colpite dal sisma. Il cuore dell’Italia andrà dal Nord al Sud con un popolo in cammino che contribuirà alla realizzazione di progetti under 35 di micro – impresa per il rilancio del comparto turistico e zootecnico nell’Italia Centrale. Un grande evento targato AIGAE e inserito da Legambiente Nazionale nel programma di Voler Bene all’Italia.
Perrone – AIGAE – Marche: “Saremo su uno dei sentieri più alti dei Monti Sibillini.  Le Giornate Nazionali delle Guide si terranno ad Arquata del Tronto, a Santa Maria in Pantano in ricordo della chiesa, simbolo per tutte le guide e che ora non c’è più. Le Marche però avranno tanti eventi protagonisti delle Giornate Nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche. Dal 2 al 5 Giugno, attraverseremo vigne, prati, valli fluviali, borghi. Vedremo gli scavi di un luogo di culto risalente agli antichi Umbri ma anche un lago estinto. Attraverseremo pascoli con cavalli allo stato brado. Ammireremo le Marche, e vivremo il tramonto sulla vetta del Monte S. Vicino. I paesaggi saranno straordinari con vedute che spazieranno dal mare agli Appennini, costa e terra. Il 3 Giugno sera il tramonto in vetta al Monte Vicino ma entreremo nelle Abbazie dimenticate”.

 
Arquata nel cuore – per un grande evento il 2 Giugno. Sul sentiero natura più alto del Parco dei Sibillini
“Una straordinaria escursione con Arquata nel cuore. Saremo, Venerdì 2 Giugno, al centro di due Parchi Nazionali. Partiremo dai 1500 msl, di Forca di Presta – ha dichiarato Leonardo Perrone – per risalire sul M. Pellicciara, anello panoramico dove ci affacceremo sulla piana di Castelluccio e sulla Vallata del Tronto, fino a raggiungere il punto panoramico ai piedi del M. Macchialta. Rientreremo a forca di Presta percorrendo il Sentiero natura uno tra i più alti del Parco dei Monti Sibillini”.  Ma le Guide saranno anche dove c’era la chiesa di Santa Maria in Pantano.

DA ALTINO A SANTA MARIA IN PANTANO in ricordo della chiesa che non c’è più
“Sempre Venerdì 2 Giugno seguiremo un semplice ma suggestivo itinerario ai piedi dei Monti Sibillini che ci accompagneranno lungo tutto il percorso con un paesaggio meraviglioso. Infatti – ha proseguito Leonardo Perrone – saremo a Santa Maria in Pantano dove quel che resta della chiesa di Santa Maria in Pantano, mantiene vivo il ricordo del suo fascino. Tale chiesa era il punto di ritrovo delle Guide Ambientali Escursionistiche”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here