Home Spettacolo Spettacolo Ancona

FESTIVAL DELL’ APPENNINO: CONCLUSA EDIZIONE DA RECORD

0
CONDIVIDI

festival_appenninoANCONA 19 LUG. Si è conclusa con successo un’altra edizione del Festival dell’Appennino, dopo 11 appuntamenti nello splendido scenario delle nostre montagne ed un arrivederci al prossimo anno. Un successo confermato anche dall’ultimo appuntamento in programma, mercoledì scorso 15 luglio con più di 500 persone presenti all’escursione lungo il torrente Garrafo e alla festa conclusiva con il concerto dei Turkish Cafè e le performance della Compagnia dei Folli.
L’escursione, adatta anche a persone poco allenate, ha visto la partecipazione di intere famiglie, con anziani e bambini per nulla messi in difficoltà dal percorso ed aiutati dalla guida alpina Tito Ciarma e dai ragazzi del Soccorso Alpino.
La serata si è svolta all’interno della Cava San Giorgio messa a disposizione dai proprietari, la famiglia Canestrini, e sistemata dall’Associazione Villa Cagnano. E’ stata un vero e proprio saluto a quanti hanno collaborato per la riuscita del Festival, a cominciare dagli organizzatori dell’Associazione Culturale Appennino Up, in primis Carlo Alberto Lanciotti, direttore artistico, e Andrea Maria Antonini, coordinatore del Festival.
La quinta edizione è stata realizzata grazie alla Provincia di Ascoli Piceno, alla Regione Marche, al Bim Tronto, alla Fondazione Carisap e alla Camera di Commercio che hanno investito in un progetto che ha come primo obiettivo quello di valorizzare i luoghi montani. Il Festival deve un grande ringraziamento a tutti i Comuni, le Pro Loco, le Associazioni Culturali e le comunità locali che hanno accolto gli eventi del 2015.
Il bilancio conclusivo è senza dubbio positivo: una media di 250 partecipanti alle sole escursioni, più di 3.500 persone presenti agli eventi – concerti, letture, spettacoli, mostre -, 2.000 pasti serviti, 15.000 contatti solo su facebook.
Numeri e dati che confermano la validità della proposta del Festival e la capacità di attrarre partecipanti, proporre escursioni e spettacoli in luoghi suggestivi e spesso dimenticati. Uno degli obiettivi del Festival dell’Appennino è proprio quello di avvicinare le persone alla montagna, nella speranza che alcuni luoghi possano continuare a vivere. Così come è successo in alcuni casi dove comunità locali, dopo il Festival, hanno saputo re-inventarsi per far rivivere quei territori.
La capacità del Festival dell’Appennino è quella di creare comunità e la possibilità di far rinascere l’interesse per zone e luoghi spesso dimenticati ed abbandonati.

Mercoledì si è concluso il Festival fatto di escursioni ed eventi, ma fino al 30 agosto 2015 sarà possibile visitare la mostra “Il fiume di legna” presso la Cartiera Papale di Ascoli Piceno (orari sabato e domenica ore 10-13 e 16-19). La mostra, organizzata dal Festival dell’Appennino, è legata al ricordo e alla testimonianza della fluitazione sul Castellano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here