Home Cronaca Cronaca Ancona

Frutta nelle scuole, iniziativa confermata: partono le adesioni

0
CONDIVIDI
Scuole
Scuola
Scuola

ANCONA 22 LUG. Promuove il consumo della frutta e si rivolge ai bambini delle primarie il programma “Frutta nelle scuole” che è stato approvato dalla conferenza Stato Regioni per il prossimo anno scolastico 2016/2017. “Obiettivo della strategia nazionale, pienamente condivisibile – spiega la vicepresidente della Regione, Anna Casini, a Roma per l’incontro degli assessori all’Agricoltura – è quello di incentivare il consumo di frutta e verdura tra i bambini compresi tra i sei e gli undici anni di età per diffondere e consolidare un sano regime alimentare tra i più giovani che, anche attraverso modalità ludiche, vanno educati ad una crescita in salute. Il progetto inoltre, favorisce un più stretto rapporto tra il ‘produttore-fornitore’ e il consumatore, indirizzando i criteri di scelta e le singole azioni affinché si affermino una conoscenza e una consapevolezza nuova anche sulla qualità e varietà dei nostri prodotti marchigiani e una grande attenzione alla stagionalità”. Ai bambini, attraverso laboratori sensoriali o lezioni tematiche e giochi, vengono offerte occasioni ripetute per conoscere e verificare, anche assaggiando, i prodotti naturali diversi in varietà e tipologia, di stagione e coltivati sul territorio regionale e distribuiti ai plessi scolastici, così da potersi orientare fra le continue pressioni pubblicitarie e sviluppare una capacità di scelta consapevole. Il 15% dello stanziamento comunitario e il 20% di quello nazionale relativo al progetto verrà utilizzato per le misure di accompagnamento che prevedono, tra l’altro, giornate informative e convegni anche con i genitori per sensibilizzare al consumo di frutta e verdura. Verranno inoltre svolte visite guidate alle fattorie didattiche regionali, alle aziende agricole, con la realizzazione di corsi di degustazione della frutta e della verdura. Finora le adesioni per l’anno scolastico 2016/2017 delle scuole marchigiane sono 14.105 a fronte delle 26.775 assegnate dal Ministero. La scadenza è fissata al 31 luglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here