Home Cronaca Cronaca Fermo

Furti in aziende, presi ladri nel fermano

0
CONDIVIDI
Controlli polizia

L’ennesima notte di controlli lungo le strade della province di Fermo ed Ascoli, organizzati a seguito della recrudescenza del fenomeno dei furti presso abitazioni ed aziende, consentiva di fermare, dopo un inseguimento a forte velocità posto in essere dal personale della Sottosezione Polizia Stradale di Porto San Giorgio, un auto rubata sull’Autostrada A/14 e recuperare parte della refurtiva di ingente valore sottratta poco prima all’interno di una nota ferramenta nel fermano.

Erano le ore 4 circa quando l’attenzione dei componenti della pattuglia della Polizia Stradale in servizio lungo l’ A/14, veniva richiamata dal passaggio di una vettura che proveniente dal casello di Porto Sant’Elpidio procedeva a velocità sostenuta in direzione nord.

Gli agenti, insospettiti, si attivavano subito per eseguire un controllo ma l’auto, un’Alfa Romeo 147, aumentava pericolosamente la velocità costringendo gli operatori di polizia ad intraprendere un inseguimento; la vettura risultava successivamente essere provento di furto nella provincia di Padova.

 

Percorsi alcuni chilometri e resosi conto che stava per essere bloccato, il conducente dell’Alfa Romeo 147, deviava repentinamente all’interno di una piazzola di sosta sita in corrispondenza del centro abitato di Civitanova Marche e, con il veicolo ancora in movimento, scendeva repentinamente unitamente al passeggero del sedile anteriore destro, gettandosi con foga verso l’agro adiacente.

Scavalcata a passo levato la rete di recinzione, complice l’oscurità, i due, si dileguavano nei terreni limitrofi riuscendo a far perdere le loro tracce.

All’interno dell’auto abbandonata, si rinveniva un importante quantitativo di utensili di prestigiosa marca che, dalle investigazioni immediatamente attivate, risultava essere stato trafugato poco prima presso una nota rivendita di prodotti professionali e hobbistici nei settori macchine edili e stradali, ferramenta, utensileria e giardinaggio del fermano.

Quanto trovato, inventariato e catalogato si restituiva al derubato mentre, una fornita serie di arnesi da scasso ed altro materiale ritenuto fondamentale per l’individuazione dei malfattori, veniva sequestrato unitamente all’auto abbandonata.

Le indagini immediatamente intraprese dalla Polizia Stradale, proseguono attivamente in sinergia con gli investigatori del Commissariato Polizia di Stato di Fermo che, chiamati a collaborare, hanno fornito utili elementi anche in riferimento ai pregressi furti predatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here