Home Cronaca Cronaca Ancona

Fusioni piccoli comuni, convegno ANPCI per dire no

0
CONDIVIDI
Biglio di Anpci
Biglio di Anpci
Biglio di Anpci

ANCONA 28 MAR.  Il futuro e la sopravvivenza dei piccoli Comuni che “lottano” per resistere alle fusioni. E’ questo il tema della Conferenza, organizzata dal Comune di Belvedere Ostrense, che avrà per protagonista la dott.ssa Franca Biglio, presidente nazionale dell’ANPCI (Associazione Nazionale Piccoli Comuni Italiani) che si terrà mercoledì 30 marzo alle ore 18,15 nella sala conferenze dell’ex Convento delle Clarisse. La presidente Biglio, con numeri e dati alla mano, analizzerà i risultati di alcune esperienze di fusione fra comuni e soprattutto spiegherà strategie e metodi per far sì che i piccoli comuni riescano a “sopravvivere” e preservare adeguati livelli di servizi offerti alla cittadinanza mantenendo la propria identità. Alla conferenza parteciperanno anche il presidente dell’ANCI Marche Maurizio Mangialardi, sindaco di Senigallia, e il coordinatore piccoli comuni ANCI Marche Roberto De Angelis. Il sindaco di Belvedere Ostrense prof. Riccardo Piccioni, che ha smentito le voci circolanti in merito ad una possibile fusione del Comune con Monsano, Morro d’Alba e San Marcello, introdurrà gli ospiti e farà gli onori di casa. “Ho chiesto alla presidente Biglio di mostrare con dati e tabelle la situazione attuale dei piccoli comuni e di prospettarci adeguate strategie di sopravvivenza per mantenere il buon livello dei servizi nelle piccole realtà -spiega il sindaco di Belvedere Ostrense Piccioni- l’obiettivo è quello di avere un’idea più precisa sulle conseguenze della fusione. Per quanto riguarda il nostro Comune, al momento non siamo minimamente interessato a partecipare ad alcuna fusione. Non sono d’accordo con le fusioni perchè sono convinto che il territorio venga sguarnito di istituzioni e perda in coesione sociale”. L’invito a partecipare alla conferenza di mercoledì è rivolto anche a tutti i sindaci della Provincia di Ancona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here