Home Cronaca Cronaca Ancona

Gestione Emergenze, Giancarli (PD) “Interporto di Jesi Ottima Soluzione”

0
CONDIVIDI
Volante della Polizia
polizia volante
Volante Polizia

ANCONA 2 MAR.  L’Interporto di Jesi come piattaforma logistica regionale delle emergenze. Una centrale operativa per rispondere alle richieste che arriveranno al numero unico delle emergenze, la cui istituzione è prevista dalla Legge 124 del 2015, il cosiddetto Decreto Madia. Su proposta avanzata dal consigliere regionale PD, Enzo Giancarli, se n’è parlato in una riunione congiunta della Terza Commissione consiliare (Governo del Territorio, Ambiente e Protezione Civile) e della Quarta (Sanità e Politiche Sociali), alla presenza del responsabile regionale della Protezione Civile, Cesare Spuri.

La legge impone di realizzare in ogni regione una Centrale Unica di Risposta per la gestione delle richieste inviate al Numero Unico Europeo per le emergenze, il 112, in vista della sua istituzione su tutto il territorio nazionale – spiega il consigliere Giancarli –. Ringrazio, quindi, i presidenti delle Commissioni, Biancani e Volpini, per la sensibilità e la disponibilità che hanno mostrato nel promuovere l’incontro e il presidente Ceriscioli con la Giunta regionale, per aver individuato l’Interporto di Jesi quale migliore soluzione logistica per la creazione della piattaforma regionale per le emergenze.

L’Interporto, infatti – prosegue Giancarli –, ha una posizione geografica strategica, situato com’è al centro della regione e ben collegato sia con la costa che con l’entroterra; dispone di immobili che, con facilità e funzionalità, potrebbero essere adibiti ad una centrale operativa regionale; inoltre, proprio per la sua natura di punto nodale di scambio merci, è ben connesso a tutte le infrastrutture circostanti: il porto di Ancona, l’aeroporto di Falconara Marittima, l’autostrada A14, la strada statale 16 Adriatica, la tratta ferroviaria Roma-Ancona e la strada statale 76 della Val d’Esino.

 

Tutte caratteristiche, queste – conclude il consigliere democrat –, che hanno aiutato a propendere per l’Interporto di Jesi quale migliore base per la Centrale Unica di Risposta, anche in ottica della migliore interoperabilità possibile, non solo a livello regionale, ma anche interregionale, garantendo sinergie organizzative, sia dal punto di vista operativo che da quello di economia di scala. Questa individuazione mira ad accelerare il processo di realizzazione della Centrale Unica di Risposta delle Marche”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here