Home Cronaca Cronaca Ancona

IMPRESE ANCONA, TEMA SICUREZZA “PRONTE A COLLABORARE CON LE FORZE DEL’ORDINE”

0
CONDIVIDI
Volante della Polizia

polizia volanteANCONA 16 APR. Imprese nel mirino della microcriminalità. Sono 5.701 i reati a danno di attività denunciati in un anno nella Provincia di Ancona. Il dato è dell’Ufficio Studi della Confartigianato che in un report quantifica i diversi delitti di cui sono state oggetto le aziende del territorio. In cima alla lista i danneggiamenti e gli atti vandalici (2.063), seguono le truffe e le frodi informatiche (1.158), i  furti in auto in sosta (1.077) e quelli negli esercizi commerciali (644).

Per dare una risposta al bisogno di sicurezza espresso da imprenditori e cittadini, la Confartigianato organizza giovedì 16 aprile alle ore 21.15 ad Ancona presso il Centro Direzionale di via Fioretti 2/A l’incontro “Criminalità, sicurezza, territorio e prevenzione. Proposte per una città più sicura.”

Interverranno: la dott.ssa Cinzia Nicolini Vice Questore di Ancona; Stefano Foresi Assessore alla sicurezza e alle manutenzioni del Comune di Ancona; Luca Bocchino Funzionario Area Casa Confartigianato Imprese Ancona.

 

“L’incontro è stato indetto sulla base delle continue segnalazioni che ci sono pervenute e che stanno tuttora pervenendo in tema di sicurezza – dichiarano Paolo Longhi e Marco Pierpaoli, Presidente e Segretario Comunali Confartigianato – l’occasione ci permetterà di aprire un confronto con le Forze dell’Ordine e le Istituzioni approfondendo bene le azioni che verranno messe in atto da parte delle Autorità. Durante il confronto ci sarà anche un approfondimento sulle tecniche e i comportamenti da tenere per ridurre i rischi in cui imprenditori e cittadini possono incorrere. La sicurezza è sempre più necessaria visti i crescenti casi di microcriminalità  e si rende fondamentale una sinergia tra tutti gli attori interessati anche per  combattere il crescente fenomeno dell’abusivismo.

La Confartigianato intende essere al fianco di questo impegno collettivo e dare il proprio contributo come “sentinella” presente e vigile sul territorio. Da sempre infatti sollecitiamo i nostri imprenditori a segnalarci eventi, persone, casi sospetti e così vogliamo continuare a fornire il nostro apporto alla lotta contro la criminalità.

Nel corso dell’incontro – concludono Longhi e Pierpaoli della Confartigianato – saranno rappresentate inoltre le esigenze degli imprenditori inerenti le manutenzioni e il decoro urbano.”

(

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here