Home Cultura Cultura Ancona

Istruzione Pesaro, approvata Programmazione Rete Scolastica

0
CONDIVIDI
Scuola

Il Consiglio provinciale di Pesaro ha approvato oggi all’unanimità il “Piano provinciale di programmazione rete scolastica” per l’anno 2019 – 2020, frutto di un confronto con le parti sociali, che verrà inviato alla Regione Marche per l’approvazione definitiva.

Tra le proposte di maggiore interesse c’è quella presentata dall’IIS “Celli” di Cagli e dal Comune, per attivare un nuovo indirizzo professionale, “Servizi culturali e dello spettacolo” volto a formare figure professionali negli ambiti della cultura, arte, creatività, spettacolo ed eventi, a supporto di un contesto socio culturale favorevole e di una realtà dinamica che ruota intorno all’istituzione Teatro comunale di Cagli. La proposta è sostenuta da tutti i Comuni dell’Unione Montana del Catria e Nerone, dai Comuni del progetto “Asili dell’Appennino” e da numerose associazioni e istituzioni del territorio. Evidenziata la disponibilità di spazi e strutture idonee all’interno del “Celli” di Cagli (c’è anche un’aula per videoproiezioni con regia separata) e spazi qualificati come Palazzo Mochi Zamperoli sede del Polo culturale di eccellenza, Palazzo Tirani e Teatro comunale.
Sempre sul versante artistico – culturale, il Consiglio provinciale ha evidenziato la necessità che tutti i soggetti interessati alla nascita di un indirizzo Coreutico a Pesaro formulino una proposta per l’anno scolastico 2020 – 2021, che verrà inserita ufficialmente nella prossima programmazione scolastica, così da avere i tempi tecnici necessari alla sua definizione ed i requisiti strutturali richiesti dall’Accademia Nazionale di Danza. L’ipotesi è quella di un “Polo delle Arti” al liceo artistico “Mengaroni” di Pesaro in cui far confluire sia il liceo musicale che la nuova sezione Coreutica, con il coinvolgimento del Comune di Pesaro e di interlocutori operanti nei settori artistico e musicale. Tra l’altro vi sono risorse già stanziate dalla Provincia proprio per adeguare gli spazi del Mengaroni.

Altra novità è la proposta di attivazione, per l’anno 2019-2020 all’interno dell’Ipsia Benelli di Pesaro, delle “Biotecnologie ambientali” e “Biotecnologie sanitarie”, settori che hanno prospettive di occupabilità elevata nei versanti dell’igiene ambientale, servizio idrico integrato e rifiuti, green economy e sanità (settore clinico, degli alimenti e sicurezza) e che richiedono figure professionali specializzate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here