Home Cronaca Cronaca Ancona

LA RAFFINERIA API DI FALCONARA RIAPRE PER IL SETTORE BITUME. IL PUNTO CON L’ASSESSORE LUCHETTI

0
CONDIVIDI

raffineria-api-falconaraANCONA. 8 MAG. Dopo la riunione a Roma tra i vertici aziendali dell’Api Raffineria e le segreterie nazionali de Sindacati CGIL, CISL e UIL, ieri i rappresentanti locali delle organizzazioni sindacali hanno informato l’assessore regionale al Lavoro, Marco Luchetti, sugli sviluppi della trattativa avviata dopo che l’Azienda aveva ventilato l’esubero di 110 dipendenti della Raffineria di Falconara.

C’è la buona notizia della ripartenza operativa della Raffineria dal 1° luglio per la campagna bitume, aprendo così a margini di ottimismo sulla volontà dei vertici aziendali di lasciare produttivo questo sito e di fare investimenti futuri.

E’ stato poi fatto il punto della situazione, ribadendo la ferma volontà da parte dei  Sindacati di non consentire fuoriuscite di personale, ma di valutare alternative valide attraverso strumenti di protezione sociale come i contratti di solidarietà che permettono il mantenimento del numero di lavoratori per almeno due anni.

 

L’assessore Marco Luchetti, pur con la soddisfazione di apprendere la notizia ufficiale della riapertura della Raffineria, ha ribadito in ogni caso la necessità del rispetto dell’accordo API-Regione Marche che, oltre al mantenimento dei livelli occupazionali, prevede per l’Azienda  anche l’impegno alla progettazione di sistemi di energia alternativa e di impianti innovativi per l’approvvigionamento energetico.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here