Home Economia Economia Mondo

LA REGIONE MARCHE AL MICAM DI SHANGAI

0
CONDIVIDI

micam-shangaiSHANGAI. 8 APR. Il “Micam” è una manifestazione internazionale alla quale partecipano imprenditori di tutto il mondo. Ma l’anima di questo evento è sicuramente il Made in Italy”.

A dirlo è il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca, partecipando oggi a Shanghai alla conferenza di presentazione della prima edizione di TheMicam che si svolge in Cina.

Da domani e fino a giovedì 251 aziende, di cui ben 86 marchigiane, presenteranno il meglio del settore. E l’attesa di media e buyer è già molto alta.

 

“Un progetto che nasce da una grande intuizione e che guarda strategicamente al futuro – ha detto Spacca – La Cina è infatti un’economia in forte crescita e sostiene in grande misura la domanda internazionale. Un riconoscimento speciale, dunque, va all’Anci e a tutti gli imprenditori italiani, marchigiani in particolare, che hanno voluto cogliere questa nuova sfida, portando la più importante fiera internazionale della calzatura qui a Shanghai, in un mercato che gioca un ruolo di grande rilievo sull’export del settore. Il Micam, che oggi ha due sedi, Milano e Shanghai, si prepara dunque a divenire anche la più prestigiosa fiera di settore del far east”.

Spacca ha ricordato alla platea dei giornalisti cinesi ed internazionali, che le Marche sono la regione più manifatturiera d’Italia.

“Gran parte del Made in Italy – ha detto – viene prodotto nelle Marche e il settore della calzatura ne è l’esempio più lampante. Il 40% delle calzature italiane è infatti progettato e realizzato nelle Marche e un terzo delle esportazioni italiane verso la Cina proviene dalla nostra regione. Questo avviene perché le nostre scarpe sono veri oggetti di culto su cui si è sedimentata gran parte della cultura italiana orientata all’armonia e alla bellezza che ha le sue radici nel Rinascimento. Quella cultura realizza, in ogni campo, attraverso l’Italia style, veri e propri oggetti d’arte. Domani, qui a Shanghai, saranno le calzature ad essere ammirate, acquistate e ordinate. I cinesi sanno apprezzare le suggestioni e la bellezza del Made in Italy e gli imprenditori calzaturieri marchigiani sanno offrire design, qualità, originalità del prodotto, interpretando così il fattore di maggiore competitività, che oggi è loro offerto dai mercati internazionali. Con le loro doti di intraprendenza, capacità di ricerca e sensibilità sapranno sicuramente incrementare e consolidare l’attenzione di Shanghai.
La Regione offre loro un sostegno istituzionale e apre nuove piste, riconoscendo il contributo determinante che essi offrono all’economia, al reddito e al lavoro delle Marche”.
Spacca parteciperà domani all’apertura del Micam Shanghai, per poi raggiungere il giorno successivo Hanoi dove c’è grande attesa per l’evento organizzato dall’Ambasciata italiana con il Governo del Vietnam per ricordare il medico marchigiano Carlo Urbani, nel decennale della sua scomparsa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here