Home Sport Sport Macerata

Lega Pro: Maceratese-Prato 1-0, Rata di misura sotto il diluvio

0
CONDIVIDI
Maceratese
Maceratese
Maceratese

MACERATA 24 MAR. La Maceratese batte il Prato in una sfida caratterizzata dal terreno pesante.

Dominando per lunghi tratti l’avversario che però, vuoi per il terreno pesante che aiuta sempre chi si difende, vuoi per la dea bendata che sembrava aver voltato le spalle ai biancorossi in occasione del palo di Kouko nel primo tempo e della traversa di Buonaiuto nella ripresa, stava per uscire da Macerata con un punto che sarebbe stato decisamente troppo stretto per i padroni di casa. Come in una bella fiaba, tutto è bene quel che finisce bene.Anche se in occasione del gol del vantaggio le coronarie dei tifosi accorsi, nonostante il clima da tregenda shakespeariana, sono state messe a dura prova dal bomber Giordano Fioretti, che ha realizzato solo sulla ribattuta del suo tiro dagli undici metri deviato da Rossi.

 

 

Per un giorno la Maceratese si gode il secondo posto in coabitazione del Pisa, rimanendo a debita distanza dall’Ancona. Ora capitan Faisca e soci hanno tutto il tempo necessario e sufficiente di recuperare le molte energie profuse per battere il Prato grazie alla sospensione per la pausa pasquale.

Pre-gara
Un quarto d’ora prima dell’inizio del confronto, peraltro posticipato di 30′, i due capitani Vasco Faisca e Matteo Cavagna fanno un sopralluogo con la terna arbitrale per verificare se esistano le condizioni per il corretto svolgimento del match.

 

Sembra tutto a posto anche alla presidente Tardella.

 

Del resto, il recupero infrasettimanale del confronto con il Savona, ad inizio stagione, fu giocato in condizioni nettamente peggiori…

1° tempo

Calcio d’inizio per la Maceratese: partiti regolarmente, anche se con mezz’ora di ritardo per consentire al custode di ripassare con la calce le linee perimetrali.
Il Prato è schierato con un 4-4-2, centrocampo a rombo. Linea difensiva composta dalla destra da: Catacchini-Ghidotti-Ghinassi-Eguelfi. Davanti Ogunseye e Moncini. Gli altri a comporre la cintura mediana, con capitan Cavagna vertice basso, Corvesi alto, Knudsen a destra e Serrotti a sinistra. La Rata rispetto all’ultima uscita di sabato presenta le novità di Sabato sulla fascia sinistra in luogo dello squalificato Karkalis e Giuffrida a centrocampo per D’Anna, ancora non al meglio dopo l’uscita anticipata nel match con la Pistoiese. Biancorossi ancora con il 4-3-3 con Buonaiuto a supporto a sinistra del centrale d’attacco Colombi e della “Freccia Nera” Daniel Kouko. In panchina torna Bucchi dopo la giornata di squalifica.

 

13′: Colombi, spalle alla porta, si gira e conclude. Rossi c’è.
14′: ancora Colombi, imbeccato da Giuffrida, calcia con il mancino dalla sinistra dell’area, Rossi respinge, Kouko prova il tap-in con il destro ma coglie clamorosamente il palo a portiere battuto.

30′: in una ripartenza del Prato, Imparato chiude provvidenzialmente su Serrotti. Sulla ripartenza ci scappa il secondo corner per la Maceratese.
41′: Colombi si destreggia in area per poi fiondare il destro, ribattuto.
42′: mischia davanti a Forte. Quando sembra che la Maceratese possa subire il colpo ferale dal Prato, il guardalinee di destra alza la bandierina: off-side!
44′: ammonito Ogunseye e punizione per la Maceratese poco oltre il cerchio di centrocampo. Lo spiovente in area pratese frutta solo una punizione per gli ospiti, per fallo in attacco. La prima frazione si chiude sul nulla di fatto.

2° tempo
2′: Buonaiuto fa centro sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla sinistra, procurato da Faisca e corretto di testa da Sabato, ma l’arbitro annulla per un fantomatico fallo in area di un biancorosso che è stato l’unico a terminare a terra.
8′: Capello per Corvesi.
10′: Alimi per un esausto Togni. Alimi si porta alla sinistra di Giuffrida, che passa centrale, con Foglia a destra nel pacchetto mediano.

14′: Giuffrida prende la mira dal limite dell’area e prova a infilare Rossi con il destro, ma il portiere toscano si supera, deviando in angolo alla sua sinistra. In rapida successione ne maturano altri due, senza esito.
17′: ammonito Capello.
18′: Colombi prova di destro davanti al portiere, ma non trova il pertugio.
20′: ci prova Buonaiuto dalla sinistra con il destro, ma Rossi si accartoccia sul pallone.
23′: ammonito Ghidotti.
24′: Kouko si gira molto rapidamente e fionda dal limite, ma non trova lo specchio.
27′: doppio miracolo, dapprima del portiere Rossi su Kouko che conclude dalla sinistra, poi di Ghinassi che evita il tap-in. Il Prato è alle corde ma tiene ancora.
28′: traversa di Buonaiuto su una parabola velenosa dalla sinistra. La porta di Rossi sembra stregata…

30′: ammonito Foglia.
32′: è l’azione che decide la partita. Rossi stende Kouko in contropiede nei propri sedici metri: rigore e ammonizione per l’estremo ospite. 33′: Fioretti realizza il penalty in tap-in dopo la ribattuta di Rossi: 1-0.

35′: viene espulso Cavagna per doppia ammonizione dopo un fallo su Kouko a centrocampo. Il Prato resta in dieci ma non demorde.
38′: Potenza per Giuffrida.
42′: punizione dal vertice destro per il Prato. Capello sulla barriera.
44′: Kouko vede e serve molto bene Fioretti sul settore di sinistra. L’attaccante capitolino avanza e tira con il sinistro, ma non centra lo specchio.
4′ di recupero.

Il match finisce con il ritorno al successo della “gladiatoria” Maceratese che incamera tre punti pesantissimi prima della sosta pasquale grazie al nono gol stagionale del ritrovato bomber Giordano Fioretti.

 

Il primo del nuovo anno. Il cannoniere laziale aveva lasciato il pubblico maceratese prima dell’infortunio subìto in allenamento per un contrasto con Djibo con la doppietta alla Carrarese. Era il 6 dicembre 2015. Bentornato, bomber!

 

MACERATESE-PRATO 1-0

MACERATESE: Forte, Imparato, Sabato, Giuffrida (34′ st Potenza), Altobelli, Faisca, Foglia, Togni (10′ st Alimi), Colombi (24′ st Fioretti), Kouko, Buonaiuto. (A disp. Ficara, Clemente, Fissore, D’Anna, Cerrai, Orlando, Talamo, Massei)

All. Bucchi

PRATO: Rossi, Catacchini, Eguelfi, Cavagna, Ghinassi, Ghidotti, Corvesi (8′ st Capello), Knudsen, Ogunseye, Serrotti, Moncini (22 st Gagliola). (A disp. Bardini, Boni, Lucarini, Formato, Benucci, Cela, Regolanti)

All. Roberto Malotti

Arbitro: Alessandro Prontera di Bologna (Pietro Guglielmi-Daniele Colizzi di Albano Laziale)

Rete: 33′ st Fioretti

Note: la partita è iniziato con 30′ di ritardo per consentire un migliore drenaggio del campo dopo la pioggia battente di tutta la giornata ed il rifacimento delle righe perimetrali. Gli spettatori della gradinata sono stati fatti accomodare in tribuna per evitare di assistere al confronto sotto la pioggia. Prima del calcio d’inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento a ricordo delle studentesse del progetto Erasmus morte in un incidente stradale in Spagna, degli scomparsi nell’attentato del Califfato a Bruxelles e dei giovani del maceratese periti nel corso della settimana per incidenti, fatalità e mali incurabili.
Espulso Cavagna per doppia ammonizione al 35′ st; Ammoniti Ogunseye, Capello, Ghidotti, Foglia, Rossi, angoli 8-3, spettatori 408; rec. 0’+4′.

– See more at: http://www.ssmaceratese.it/lega-pro/news-lega-pro/944-la-maceratese-di-forza-il-prato-soccombe-con-l-onore-delle-armi#sthash.OCSUamCO.dpuf

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here