Home Economia Economia Ancona

Mezzi Pesanti, promosso il park ex Fiera ad Ancona

0
CONDIVIDI

Dal Summit Confartigianato Trasporti che ha riunito recentemente il “Cluster del Mare” sullo sviluppo del porto internazionale di Ancona arrivano altre novità; da ieri il nuovo parcheggio realizzato con la demolizione dei capannoni della Fiera della Pesca è diventato a tutti gli effetti un parcheggio regolare per veicoli industriali pesanti siano essi TIR o Bus, con la definizione degli spazi di sosta e delle corsie di circolazione dei mezzi.
Un risultato concreto questo della sistemazione definitiva del parcheggio per mezzi pesanti la cui destinazione finale dovrà essere decisa nei prossimi giorni e che ci auguriamo consenta anche ai vettori italiani ovvero quelli portuali di poter beneficiare di questa area dato che ad oggi c’è grande carenza di spazi.
Confartigianato Trasporti per bocca del presidente Angelo Pisa e del Segretario Gilberto Gasparoni ha rivendicato infatti sia una costante manutenzione delle strade interne al porto che sono oggi pericolose ed impercorribili, che dovrebbe avvenire a breve visto che il comune ha indetto le gare che l’individuazione di nuovi parcheggi per vetture e tir con la realizzazione di un nuovo piano viabilità e parcheggi che superi le scelte occasionali effettuate fino ad oggi. Necessario è anche il finanziamento dell’AP per interventi di manutenzione sulla rete stradale, l’avvio delle procedure per un nuovo piano regolatore del Porto, la realizzazione dell’uscita a nord bay passando le Torrette.
Rispondendo alle questioni poste da Gasparoni e Pisa di Confartigianato inerenti l’attrattività del Porto Giampieri ha sottolineato che si sta lavorando per aumentare i fondali a – 14 mt alla Banchina Marche diventando cosi Ancona il 2 scalo in tutto l’Adriatico insieme a Trieste per capacità di ospitare navi di grande tonnellaggio. Inoltre importante sono anche le migliorie per rendere l’accesso al porto di Ancona decoroso. Problemi questi che verranno affrontati, ci auguriamo, nei prossimi giorni per individuare soluzioni concrete ed immediate affrontando le questioni della viabilità e dei parcheggi alla Zipa individuando soluzioni condivise. Un intervento questo rivendicato da Confartigianato da tanto tempo , che è necessario accellerare perchè i tempi si sono allungati oltre ogni misura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here