Home Spettacolo Spettacolo Ancona

Mostra Arcana a Firenze, protagonista l’Orchestra Rossini

0
CONDIVIDI

E’ stata un’interessante vetrina anche per la provincia di Pesaro e Urbino, sia dal punto di vista culturale che enogastronomico, la mostra “Arcana – Il leone del nuovo orizzonte” dello scultore Andrea da Montefeltro, appena conclusasi a Firenze, nel prestigioso palazzo del Consiglio regionale della Toscana. Nel corso dell’esposizione, che ha visto come principale protagonista la pietra del Montefeltro, abilmente scavata e levigata dall’artista, si sono infatti svolti eventi che hanno rappresentato occasioni di incontro e di scambio culturale.

Primo fra tutti, “Rossini Red Passion”, nel corso del quale, alla presenza del  presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani e dell’artista, sono stati consegnati violini in pietra interamente scolpiti a mano a singoli esemplari da Andrea da Montefeltro in occasione del 150esimo anniversario della morte di Rossini. A ricevere i riconoscimenti, l’Orchestra sinfonica Gioachino Rossini di Pesaro ed il Comune di Pesaro “per gli innumerevoli sforzi e tributi in onore del maestro Rossini in occasione del 150° anniversario della morte” (premio ritirato dal responsabile comunicazione e marcheting del Rof Cristian Della Chiara), il quartetto d’Archi della Scala di Milano, il “Quattro Corde festival” di Sant’Agata Feltria, il “Castello del Liuto” di Arezzo, l’Opera del “Maggio Musicale Fiorentino” ed il “Festival dei Palazzi” di San Pietroburgo.

Interessante anche l’evento “Montefeltro in tavola” con presentazione storico – culturale e degustazione di prodotti tipici, a cui sono intervenuti il presidente del Centro per Unesco di Firenze Vittorio Gasparrini (che ha parlato della dieta mediterranea come patrimonio immateriale dell’umanità) ed altre personalità, tra cui il presidente dell’Ente Parco Sasso Simone e Simoncello Guido Salucci.

 

La mostra “Arcana – Il leone del nuovo orizzonte” è stata organizzata dal Consiglio regionale della Toscana, dal Centro per l’Unesco di Firenze, dal Comune di Sestino con numerosi patrocini, tra cui quelli delle Province di Pesaro e Urbino, Rimini e Arezzo, dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, della Federparchi e dell’Ente Parco Sasso Simone e Simoncello.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here