Home Cronaca Cronaca Ancona

N. Banca Marche, al via corso di educazione finanziaria

2
CONDIVIDI
Banca Marche

ANCONA 22 MAR. Ha preso il via oggi la seconda sessione del corso di Alternanza Scuola Lavoro in Nuova Banca Marche con i ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado delle Marche. Il progetto, organizzato dalla Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio in collaborazione con Nuova Banca Marche, coinvolge gli studenti per almeno 28 ore con due sessioni in plenaria in banca e attività a scuola, oltre ad una competizione finale attraverso la predisposizione di business plan denominata “Che Impresa ragazzi!”. Il corso ha l’obiettivo di introdurre i ragazzi ad alcune tematiche relative all’ingresso nel mondo del lavoro, valorizzare il loro capitale umano e sviluppare la capacità imprenditoriale. Agli studenti è chiesto anche di apprendere una metodologia di lavoro attraverso la realizzazione di un vero progetto di impresa che abbia ad oggetto “la scuola come bene comune”.
I ragazzi, supportati dai loro insegnanti e dai tutor di Nuova Banca Marche, si cimentano infatti nello sviluppo di una idea imprenditoriale utilizzando la piattaforma web disponibile sul sito www.feduf.it.
Nella direzione generale di Jesi di Nuova Banca Marche si sono sfidate nella competizione
finale con “EDU FIN Game” le classi dell’Istituto di istruzione superiore Corridoni – Campana di Osimo guidate dalla professoressa Daniela Bronzini. “Edu Fin Game” è il gioco a quiz ad eliminatoria diretta sui temi dell’economia e della finanza che cerca di consolidare e verificare le conoscenze apprese in aula. Il gioco prevede una finale regionale per eleggere la “miglior scuola delle Marche in educazione finanziaria” tra tutte le classi che vinceranno le selezioni locali.
“L’obiettivo di una banca del territorio come la nostra in questa iniziativa – ha detto l’amministratore delegato di Nuova Banca Marche Luciano Goffi – è quello di mostrare  alle scuole le opportunità offerte da una collaborazione con un istituto di credito e l’utilità sociale di una simile azione. L’organizzazione dei corsi di alternanza scuola – lavoro, con la collaborazione dei nostri esperti, aiuta i ragazzi nello sviluppo di nuove conoscenze più concrete e dirette alla creazione di nuove imprese. Non è un’azione solo didattica, ma anche mirata a fare acquisire quelle competenze che permettano ai ragazzi di avviare realmente la loro nuova impresa, facendo loro conoscere i criteri con cui la banca valuterà il progetto imprenditoriale”



Loading...

2 COMMENTS

  1. pensate da che pulpito viene la predica…banda marche invece di vergognarsi e sparire dalla circolazione si esibisce in corsi di educazione finanziaria.E’ come se Toto’ Riina facesse un corso sulla legalita’.Credo che questi ‘signori’ a cui qualcuno ancora consente di fare altri guai stiano approfittando ulteriormente della pazienza di tanti risparmiatori truffati.Sono senza vergogna e senza morale

  2. Sicuramente tra i tanti ragazzi partecipanti al corso di educazione finanziaria, ce ne sono alcuni o molti i cui genitori sono rimasti ” fregati ” nella vicenda Banda Marche; ottimo esempio di curarsi delle famiglie e dei loro figli.

Comments are closed.