Home Sport

NAZIONALE, BUONA LA PRIMA PER CONTE: GLI AZZURRI BATTONO 2-0 L’OLANDA

0
CONDIVIDI
Antonio Conte

conte2BARI 5 SET.Esordio da favola per Antonio Conte come CT della Nazionale Azzurra. Vittoria alla prima contro l’Olanda terza al mondiale brasiliano, e per di più in quello stadio, il San Nicola di Bari, dove Conte si è consacrato come allenatore portando i galletti del Bari nella massima serie.

L’Italia, priva di Mario Balotelli non convocato, volta dunque pagine e può cominciare il nuovo corso con un sorriso.

Gli azzurri superano dunque 2-0 l’Olanda in un ‘San Nicola’ vestito a festa, con circa 50mila tifosi a spingere gli Azzurri in una serata che conferma il feeling tra Bari e la Nazionale (nove successi e un pareggio il bilancio delle gare giocate nella città pugliese). Contro un’avversaria reduce da un Mondiale da protagonista, bastano dieci minuti all’Italia per togliersi di dosso le scorie del Brasile e mettere in cassaforte il risultato. Ma a far sorridere il presidente Tavecchio e tutti i tifosi della Nazionale è soprattutto il copione recitato dagli Azzurri, ordinati e allo stesso tempo brillanti nell’abito confezionato da Conte, con una manovra sempre fluida, scambi in velocità e l’ottima intesa mostrata da Immobile e Zaza, per la prima volta insieme ma affiatati come la più rodata delle coppie.
Tre giri di lancette e il neo Ct può già esultare. Merito di Ciro Immobile, bravo a raccogliere un lancio dalle retrovie di Bonucci e a dribblare Cillessen per poi depositare in rete. Primo gol in maglia azzurra per l’attaccante passato in estate al Borussia Dortmund e rimasto a secco nel Mondiale brasiliano. Passano solo sette minuti e arriva il raddoppio: stavolta è l’esordiente Zaza ad eludere il fuorigioco e a presentarsi tutto solo davanti a Cillessen. Martins Indi lo atterra e il russo Karasev non può far altro che assegnare il rigore ed espellere il difensore olandese. Sul dischetto si presenta Daniele De Rossi, che spiazza Cillessen e realizza il suo sedicesimo gol in Nazionale. Due a zero e applausi a scena aperta per un’Italia cinica quanto intraprendente. Il 3-5-2, diventato negli ultimi anni il biglietto da visita di Conte, trova in Immobile e Zaza due terminali perfetti, abili a muoversi negli spazi e letali nelle ripartenze. Al 20’ su una di queste Zaza raccoglie l’assist di Immobile e trova pronto alla respinta Cillessen, poi al 31’ è l’attaccante del Sassuolo a ricambiare il favore, con Immobile che manda alto sopra la traversa. Nessun  pericolo dalle parti di Sirigu, con un’Olanda anestetizzata e incapace di impensierire la nostra difesa.
A inizio ripresa la prima vera occasione per gli Oranje capita sul sinistro di Van Persie, che calcia  a lato da buona posizione. Conte manda in campo Verratti per Marchisio, squalificato per il match con la Norvegia, e poi dà il via alla girandola di sostituzioni annunciate alla vigilia. Entrano Pasqual, Parolo, Candreva, Destro e Giovinco, l’Italia mantiene il controllo della partita e la percentuale di possesso palla e Destro di testa sfiora il 3-0. Martedì ad Oslo  ci saranno i primi punti in palio sulla strada che porta all’Europeo, l’avventura della Nazionale di Antonio Conte è appena iniziata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here