Home Economia Economia Ancona

Nelle Marche si lavora soprattutto nella media-piccola impresa

0
CONDIVIDI
Imprese

Oltre la metà degli occupati marchigiani lavora nelle micro e piccole imprese con meno di 10 addetti. Dagli ultimi dati Istat-Archivio Statistico Imprese Attive elaborati dall’Ufficio Studi di Confartigianato Marche la struttura dell’economia marchigiana si conferma essere ad elevata concentrazione di Micro e Piccole Imprese e di artigianato.

Nel 2017 sono 119.139 imprese attive con meno di 10 addetti, il 94,5% del totale imprese (95,0% la media nazionale), quota che sale al 99,4% se si aggiungono le 6.187 imprese attive tra 10 e 49 addetti. Più della metà (52,0%) degli addetti marchigiani è occupata nelle MPI con meno di 10 addetti, pari a 227.124 addetti (l’incidenza media nazionale è del 44,5%). Considerando le MPI con meno di 50 addetti, il numero degli occupati sale a 336.011, il 76,9% del totale, incidenza superiore alla media nazionale (64,5%).

Nell’artigianato sono 39.192 imprese artigiane attive, il 31,1% del totale imprese, con 116.493 addetti, il 26,7% del totale addetti. Per entrambe tali quote, le Marche si collocano al 1° posto in Italia (medie nazionali rispettivamente del 24,0% e 15,7%).

Avere la costante consapevolezza di questi dati – commenta Giorgio Cippitelli, Segretario di Confartigianato Imprese Marche – è alla base di un’efficacie azione che tutti, per i rispettivi ruoli svolti, devono intraprendere. A questo proposito, all’Assemblea Generale Ordinaria di Confartigianato Imprese Marche che si è svolta nei giorni scorsi e a cui hanno partecipato il Presidente della Regione Marche, Prof. Luca Ceriscioli, e l’Assessora Regionale alle Attività Produttive, Dott.ssa Manuela Bora, in apertura il Presidente di Confartigianato Marche, Giuseppe Mazzarella, ha ribadito tali dati e la necessità di non perdere mai di vista quella che è la struttura economica della nostra regione.

Tante le cose fatte e tante quelle da fare – ha aggiunto Mazzarella dopo l’intervento del Presidente della Regione – che ribadisce l’impegno continuo di Confartigianato ad “accompagnare” le imprese fuori dalle difficoltà in cui ancora si trovano e a continuare a collaborare attivamente, attraverso confronti sempre più partecipati, con la Regione. Un particolare apprezzamento per la partenza del Tavolo della Moda che ha visto già una riunione lo scorso lunedì. A questo proposito, l’Assessora Bora, che ha partecipato all’Assemblea, ha ribadito l’importanza dell’attivazione di questo tavolo, che avrà ricadute positive non solo sul comparto stesso, così come ha precisato che ci sono tavoli aperti su molte altre questioni. Inoltre, sottolinea, la particolare attenzione alla semplificazione, punto fisso sin dall’inizio del suo mondato, che ha visto, tra gli altri, il raggiungimento dell’importante risultato della Camera Unica delle Marche e, solo di qualche giorno fa, l’approvazione da parte della Giunta dell’accordo con la stessa Camera e l’ANCI Marche sui servizi SUAP



Loading...