Home Sport Sport Macerata

NUOTO SALVAMENTO, DISPUTATE A CIVITANOVA LE GARE OCEANICHE

0
CONDIVIDI

imageMACERATA 29 LUG.  Domenica 26 luglio si sono disputate a Civitanova Marche, per la prima volta in regione, le gare oceaniche. Il nuoto per salvamento, in questo caso, prende spunto da varie pratiche del salvataggio e da alcune tecniche di altri sport individuali per dar vita ad una competizione che si svolge sia in mare che in spiaggia. I nuotatori anconetani della Team Salvagente si sono scontrati su più fronti con altre tre squadre marchigiane, ovvero Ippocampo Civitanova, Centro Nuoto Macerata, Pool Nuoto Sambenedettese. Nella prima mattinata i fruitori della spiaggia libera a sud dello chalet Ippocampo Beach hanno potuto assistere ad un’agguerrita bagarre tra la sabbia per la gara delle bandierine: una sorta di “australiana” o “gioco della seggiola” in cui gli atleti da sdraiati proni a terra, mani sotto al mento, al via si rialzano, si voltano dal lato opposto e corrono per 20 metri per aggiudicarsi in tempo una bandierina. Al termine di ogni batteria chi rimane senza bandierina viene eliminato. Poi è stata la volta della gara nel frangente: partenza di corsa dalla spiaggia, percorso a nuoto di 400 metri dentro e fuori le scogliere e sprint di corsa fino all’arrivo. Altra gara, forse la più impegnativa e spettacolare è stata la staffetta con torpedo: l’affiatamento di squadra in questa specialità è tutto. Si gareggia in quattro per squadra: un “pericolante” che nuota fino alla boa posta a largo, un “soccorritore” munito di salvagente torpedo e pinne che va a recuperare la “vittima”, la assicura agganciandola al torpedo, e la traina fino a riva dove gli altri due compagni “assistenti” attendono per portarla in salvo oltre la linea del traguardo. Infine gli atleti si sono cimentati in un percorso con la tavola di salvataggio, anche se solo a scopo ludico e dimostrativo per mancanza di attrezzature e di un campo gara idoneo. Esperienza unica sia per i 70 partecipanti, di cui 20 giovanissimi, sia per i giudici, i cronometristi e l’arbitro, tutti insieme per la prima volta fuori dal loro solito habitat: la piscina. I nuotatori dorici della TS ritornano super soddisfatti nella riviera del Conero con ben 9 podi assoluti su 18. Pronti a preparare le prossime gare di fondo, i ragazzi continueranno gli allenamenti in mare a Numana per tutto il mese di agosto in maniera gratuita ed open per tutti gli amanti dello sport, dell’allegria e dell’acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here