Home Cronaca Cronaca Ancona

Pensionati, Risorse Scarse per Non Autosufficienti nelle Marche

0
CONDIVIDI
Anziani
Anziani
Anziani

ANCONA 19 NOV.  Le organizzazioni sindacali dei pensionati SPI CGIL FNP CISL UILP UIL esprimono preoccupazione per la situazione dei servizi socio sanitari regionali per gli anziani non autosufficienti.

In una regione come le Marche, il cui indice di invecchiamento è tra i più alti in Italia (23,7% contro una media nazionale del 21,7%), la non autosufficienza è un fenomeno destinato a crescere, anche in conseguenza del positivo aumento dell’aspettativa di vita, e a diventare una vera e propria emergenza sociale.

Ad oggi, nelle Marche, si stima siano presenti circa 71.000 persone non autosufficienti; di questi, 50.835 fruiscono dell’indennità di accompagnamento (per l’84% anziani), e 8.192 sono ospitati in strutture residenziali (case di riposo, case alloggio, residenze protette e RSA).

 

Pur apprezzando l’impegno della Regione per il ripristino dei fondi per i servizi sociali e socio sanitari, non possiamo sottacere che le risorse attualmente destinate alla non autosufficienza, peraltro ridotte rispetto a quelle spese nel 2014, sono assolutamente insufficienti a far fronte a bisogni delle persone e delle famiglie in crescita.

Resta, poi, aperta la questione del Fondo regionale di solidarietà, con il quale dovranno essere coperti gli aumenti di compartecipazione degli utenti (o dei Comuni) al costo dei servizi residenziali e semiresidenziali, in applicazione dei nuovi criteri approvati dalla Regione, ma non ancora operativi. Non è ancora chiaro se il Fondo potrà essere finanziato e quante risorse potrà avere in dotazione.

Anche per questo le Segreterie di SPI CGIL, FNP CISL e UILP UIL si riuniranno la settimana prossima per approfondire questo tema e valutare le necessarie iniziative da adottare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here