Home Spettacolo Spettacolo Ancona

PIF, due importanti ribalte internazionali marchigiane nel 2017

0
CONDIVIDI
Teatro

ANCONA 14 GIU. Nel settembre 2017 saranno due le ribalte internazionali marchigiane a disposizione dei migliori fisarmonicisti del mondo. Oltre 35 nazioni da quattro continenti per la  42° edizione del PIF, (Premio Internazionale della Fisarmonica di Castelfidardo) che si svolgerà dal 10 al 17 settembre a Castelfidardo e la settimana precedente ( dal 5 al 9)  nella vicina Osimo che ospiterà la Coupe Mondiale de l’Accordéon , giunta  alla 70esima edizione e che torna in Italia dopo l’ultima tenutasi a Spoleto nel 2012.

” Per questi due importanti appuntamenti culturali internazionali che la Regione promuoverà anche nelle campagne di comunicazione  – ha sottolineato in conferenza stampa l’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni –  sono da registrare molte note positive: la collaborazione fra comuni vicini  per una più forte coesione territoriale ai fini di una valorizzazione turistica e culturale dell’intera regione, una forma di destagionalizzazione di qualità che offre un sistema integrato tra cultura e turismo e, infine, una prima  dimostrazione concreta degli effetti positivi della legge regionale 22 del 2016 che sostiene la fisarmonica come strumento capace di legare turismo, cultura e impresa e quindi di promuovere  la tradizione come richiamo e visibilità internazionale.”

Se si pensa che il 44,% dell’export nazionale di strumenti musicali proviene da due province marchigiane, Ancona ( con il 32, 5%) e Macerata (con l’11,5%)  si può comprendere l’indotto che muove questa produzione ormai ad alta tecnologia.

 

Il 2017 del Premio fidardense sarà speciale per durata e contenuti. Gli eventi a marchio PIF sono cominciati in primavera e si concluderanno a dicembre. L’Amministrazione Comunale di Castelfidardo in occasione di PIF2017 ha varato il primo step del progetto Marche Music Calling che intende favorire l’incontro delle culture attraverso la loro espressione musicale. Castelfidardo mette a disposizione del territorio e dei suoi stakeholders il suo progetto di evento basato sul networking e supportato dall’indiscutibile know how che contraddistingue la patria mondiale della fisarmonica. Il sindaco Roberto Ascani e l’assessore alla cultura Ruben Cittadini hanno evidenziato come “Castelfidardo, città della musica, si stringe attorno alla sua fisarmonica, il simbolo di un mondo che sa fare della cultura occasione per l’incontro e la condivisione all’insegna della convivenza pacifica delle culture”. La settimana di PIF2017 avrà un prologo con PIF Around, un intenso programma di concerti nei comuni dove la fisarmonica ha profonde radici come Camerano, Numana, Loreto e Recanati. Saranno invece protagonisti di PIF Sotterraneo – accordion&food tasting nei percorsi ipogei delle Marche, Camerano, Osimo, Fermo e Frasassi.

Per Osimo era presente il vicesindaco Mauro Pellegrini che si è detto “onorato  di ospitare un evento che porterà  Osimo al centro dell’attenzione del panorama mondiale musicale dal momento che ospiterà nella settimana precedente anche il Premio per il Concorso pianistico. La coppa mondiale di Fisarmonica esalta un simbolo forte di identità culturale marchigiana. Inoltre il percorso di condivisione con Castelfidardo rappresenta un plus valore per entrambe le città.”

La sinergia tra Castelfidardo e Osimo, infatti, si esprimerà anche nella valorizzazione delle produzioni enogastronomiche di qualità e pacchetti turistici con agevolazioni nelle strutture recettive per chi arriverà per i due eventi.

Mirco Patarini, musicista fisarmonicista e Music Commitee Chairman CIA ha quindi illustrato il programma della Coppa Mondiale CIA. Ulteriori info consultando il sito  http://www.pifcastelfidardo.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here