Home Cronaca Cronaca Ancona

Politiche giovanili, presentato ad Ancona il progtto “Tratti-tracciato tra territori”

0
CONDIVIDI
Tratti-Tracciato tra i territori
Tratti-Tracciato tra i territori
Tratti-Tracciato tra i territori

ANCONA 20 LUG.  Nasce dall’amore verso il proprio territorio e delle storie vissute dai sui personaggi il progetto  “TRATTI – Tracciato tra territori”, frutto del bando regionale Lab Accoglienza nell’ambito dell’Accordo sottoscritto con il Dipartimento della Gioventù della presidenza del Consiglio dei ministri. A presentarlo questa mattina in Regione, il Comune di Serra De’ Conti, ente capofila (tra i sei vincitori del bando ammesso al cofinanziamento regionale), per valorizzare il Centro polifunzionale di aggregazione giovanile denominato “Ex Frantoio”. Il progetto è rivolto ai giovani tra i 18 e 35 anni, coinvolti nei settori dell’arte, cultura, musica, ambiente, enogastronomia e nuove tecnologie. Prevede anche l’attivazione di quattro borse lavoro, con cui i beneficiari diventano animatori culturali. Contenitore di attività culturali, turistiche e sociali, il progetto TRATTI vede collaborare due Comuni (Serra de’ Conti e Barbara), quattro associazioni locali (TiVittori, Nottenera, Pro Loco, Ge.St.O. di Corinaldo), diversi partner e sponsor (l’impresa agricola La Terra e il Cielo di Arcevia e l’azienda Filax).

“Stare insieme produce progetti vincenti” ha sottolineato il sindaco di Serra De’ Conti, Arduino Tassi. Un progetto che nella riscoperta e valorizzazione del territorio crea occupazione e promuove attività aggregative. “Quando si fa squadra e si creano reti si producono progetti interessanti in un percorso che continua nel tempo“ ha sottolineato Fabio Sturani intervenuto in rappresentanza della Regione. “Questo progetto è vincente grazie alle idee e alla capacità di coinvolgere il territorio, le sue eccellenze e le persone che lo vivono con il loro bagaglio culturale in una dimensione intergenerazionale” ha rimarcato Sturani ricordando che è stato appena  pubblicato il secondo bando ‘Lab Accoglienza’ (scadenza 19 settembre) e sono in corso di pubblicazione i bandi ‘Lettera a: aggregazione’ e ‘aggregAzione’ finanziati con risorse statali e regionali.

Enrico Marconi, in rappresentanza delle associazioni partner del progetto, ha spiegato che l’obiettivo che ci si poneva era di valorizzare in modo continuo il bellissimo spazio dell’Ex Frantoio, già dal 2001 centro polifunzionale e di aggregazione giovanile. E di farlo attraverso iniziative creative volte alla crescita umana e di professionalità dei partecipanti. I primi coinvolti sono stati i quattro borsisti, vincitori della selezione pubblica, Alessandro Candelieri, Michela Romagnoli, Giada Contardi, Noemi Villani, che stanno seguendo la realizzazione delle attività con il sostegno di coordinatori e tutor. ”Se quello era l’obiettivo, oggi di fatto è successo molto di più: il contenitore TRATTI e lo stesso spazio dell’ex Frantoio si stanno rivelando come una nuova agorà del paese, una ideale piazza capace di far incontrare e dialogare persone diverse per età e esperienze. Da una parte, sono il centro dove tutto accade e dove ci si ritrova per le varie iniziative programmate secondo quattro linee guida progettuali: Sentieri di terra, Opificio dei racconti, Incubatrice d’arte, Seduti attorno a una idea; dall’altra sono il punto di partenza di stimoli che si stanno ripercuotendo all’esterno, sull’intero territorio di Serra de’ Conti, permettendone la riscoperta oltre che la rivitalizzazione e la coesione.

 

 

Il programma

Tra le iniziative, diverse e gratuite che si susseguono da gennaio e che continueranno fino alla fine dell’anno, ci sono teatro (a cura di Enrico Marconi), workshop di videomaking (a cura di Alessio Ballerini) il cui esito sarà mostrato a Nottenera, incontri e laboratori sulle memorie del paese e quelle personali (a cura di Massimo Bellucci e Claudia Gentili), concerti (rassegne Grottacustica e Macchie d’olio che hanno visto suonare Aiso Fon, Hombre all’Hombra, Con-Fusion Trio, Ponzio Pilates, Banana Job, Chopas & Taborro, Harmoh), conversazioni sulle arti e i linguaggi contemporanei (con Sabrina Maggiori, Icircondati, Andrea Fazzini, Glen Çaçi), mostre (Shakti Capitanelli, Gloria Mancini, Nicola Tittarelli), escursioni, cene comunitarie, spettacoli. Si è inoltre svolta la call per giovani artisti da inserire nel programma di Nottenera 2016, dalla quale sono usciti vincitori ex aequo Damiano Massaccesi ed Enrico Moscoloni.

Nelle prossime settimane, oltre a continuare i laboratori e gli incontri dell’“Opificio dei racconti” (biografie, memorie del lavoro e del territorio, in parte relazionati su tratti.wordpress.com) e le esplorazioni dei “Sentieri di terra”, che hanno portato a rintracciare vecchi e nuovi sentieri del territorio dal potenziale turistico comprendendo il fiume Misa, verrà avviato il tratto “Seduti attorno a un’idea”, grazie al quale i ragazzi incontreranno giovani imprenditori che hanno scelto di seguire il proprio sogno con intraprendenza e in autonomia. Inoltre, sui sentieri di interesse turistico selezionati, compreso il vecchio tracciato che da Serra de’ Conti conduceva a Barbara, saranno sistemate le installazioni frutto di un altro laboratorio artistico-ambientale previsto a settembre e curato da La Muuf con materiale di recupero biodegradabile. Il raccordo tra storie, installazioni e sentieri sarà poi elaborato e disponibile come App. Sarà inoltre costruita una macchina fotografica stenopeica. L’evento cronologicamente prossimo di TRATTI è “Passaggi Periferici”, venerdì 22 luglio, giornata zero di quello che si prospetta un festival vero e proprio negli anni a venire. Sarà una festa all’aperto con il live di 4 band indipendenti e dj set fino a tarda notte, stand enogastronomici a km zero e banchetti di artigiani, artisti e creativi locali. È completamente ideato e gestito dai giovani dell’Ex Frantoio, con il sostegno di artigiani e produttori locali, oltre che di un imprenditore che mette a disposizione i propri spazi appunto “periferici”: ovvero il prato della ditta Filax nella zona industriale. L’evento del 22 rientra nella rassegna “Macchie d’olio” inserita nel progetto Tratti attraverso la sezione “Incubatrice d’arte”, avviata a febbraio. L’artwork di TRATTI (veste grafica) è a cura Upupa & Colibrì.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here