Home Cronaca Cronaca Ancona

Polizia, controlli a tappeto tra Ancona e Falconara

0
CONDIVIDI
Polizia

ANCONA 14 GEN.  Proseguono incessantemente i controlli straordinari del territorio nella provincia anconetana, come voluto e predisposto dal Questore Oreste CAPOCASA, per offrire sempre maggiore sicurezza ai cittadini.

Da mesi ormai gli uomini della Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine Umbria Marche, in collaborazione con gli agenti delle Squadre “Volanti” della Questura, del Nucleo Cinofili, delle Squadre Antiterrorismo e dei Commissariati, setacciano il territorio per dare una risposta ancor più incisiva nella prevenzione di ogni forma di illegalità, con particolare riguardo ai reati predatori, al traffico e allo spaccio di sostanze stupefacenti e all’immigrazione clandestina.

In particolare in questi giorni sono stati predisposti dei servizi straordinari del controllo del territorio tra i comuni di Ancona e Falconara Marittima, un’attività capillare che ha già portato ottimi risultati:

 

1040 le persone identificate, 649 i veicoli controllati, 572 i cittadini extracomunitari identificati, 18 i locali pubblici ispezionati, 31 i posti di controlli effettuati.

Oltre ai controlli tradizionali gli agenti impegnati nei servizi straordinari del controllo del territorio possono avvalersi anche di supporti informatici sofisticati che garantiscono riscontri e interrogazioni immediati e incrociati alle Banche Dati, come i tablet in uso alle Volanti e il sistema “Mercurio” in dotazione ai Reparti Prevenzione Crimine.

In particolare “Mercurio” è una piattaforma tecnologica della Polizia di Stato utile per il controllo del territorio, costituito da un tablet con schermo multi-touch e da una telecamera esterna dotata di zoom ottico, utilizzata per la video sorveglianza in mobilità ed il servizio di lettura automatica delle targhe.

Ebbene proprio attraverso questo sistema gli agenti ieri pomeriggio intercettavano un’autovettura rubata quattro giorni fa nel comune di Falconara Marittima per la quale era stata presentata denuncia. L’auto, un’utilitaria era stata parcheggiata in prossimità del Cimitero di Tavernelle, lasciata con le portiere aperte come se fosse probabilmente abbandonata in fretta e furia vista la massiccia presenza della Polizia.

Immediatamente veniva rintracciato il proprietario il quale con gratitudine riceveva la telefonata dei poliziotti che gli comunicavano il ritrovamento della sua vettura.

Dopo i rilievi necessari per rinvenire eventuali tracce ed impronte di chi abbia effettuato il furto, l’auto veniva riconsegnata al legittimo proprietario.

Ieri sera, in piazza Ugo Bassi, venivano controllati alcuni cittadini extracomunitari che stazionavano alle ore 19.00 davanti ad un Phone Center: durante l’attività di identificazione, un cittadino senegalese di 32 anni, due cittadini nigeriani di 28 e 47 anni sono risultati irregolari sul territorio nazionale e pertanto messi a disposizione del locale Ufficio Immigrazione per le determinazioni di competenze.

Poco prima della mezzanotte durante un posto di controllo in via Flaminia gli agenti intimavano l’alt ad un veicolo di grossa cilindrata, con vetri oscurati, che stava marciando a velocità sostenuta verso il centro cittadino.

Invece di rallentare la corsa, l’uomo al volante spingeva sull’acceleratore e superava il posto di controllo.

Subito i poliziotti ingaggiavano un inseguimento con il fuggitivo: la Pantera delle Volanti riusciva a bloccarlo in via Martiri della Resistenza.

L’uomo, un cittadino italiano, pluripregiudicato, classe 1974, residente nel capoluogo aveva tentato di sfuggire al controllo di polizia in quanto era alla guida del proprio veicolo sottoposto a sequestro amministrativo.

Accompagnato presso gli Uffici della Questura, dopo le formalità di rito veniva denunciato alla competente Autorità Giudiziaria e il veicolo questa volta veniva sequestrato e affidato a un deposito giudiziario.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here