Home Spettacolo Spettacolo Ancona

PRESENTATA UFFICIALMENTE L’EDIZIONE 2014 DEL FESTIVAL DELL’APPENNINO

0
CONDIVIDI

DSC_0017 (Custom)ANCONA 09 MAG.  Dopo lo straordinario successo delle prime tre edizioni, torna il “Festival dell’Appennino” promosso dalla Provincia con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, l’organizzazione dell’Associazione “Appennino Up”, il sostegno del BIM Tronto, della Regione Marche e il coinvolgimento di numerosi Comuni e Pro Loco del territorio.

 

L’edizione 2014 che partirà da Ascoli sabato 10 maggio con tre iniziative tra riflessione, musica e solidarietà si preannuncia particolarmente ricca di date e novità con numeri da record: ben 16 appuntamenti, 14 comuni interessati, 110 artisti coinvolti con 40 tra gruppi musicali e compagnie teatrali, 2 produzioni esclusive, una mostra, una mini rassegna di cortometraggi. Il programma è stato presentato oggi, nell’aula consiliare di Palazzo San Filippo, dal Presidente della Provincia Piero Celani, dall’Assessore alla Cultura Andrea Maria Antonini, dal responsabile dell’Associazione “Appennino UP” Carlo Alberto Lanciotti e da Maurizio Serafini dell’Associazione “VianDante”. Presenti in sala anche i dirigenti del Servizio Cultura e Turismo dott. Roberto Giovannozzi e del Servizio Ambiente della Provincia dott. Giuseppe Serafini e il Presidente del BIM del Tronto Luigi Contisciani.

 

 

Si tratta di un progetto che coinvolge l’intero territorio, una grande novità che abbiamo introdotto e che non vogliamo cada nell’oblio quando la Provincia non avrà più competenze in questo ambito – ha evidenziato il Presidente Celaniabbiamo infatti tracciato una strada nuova che va al di là delle pubblicazioni o delle produzioni promozionali fine a sé stesse e che riassume in un unicum straordinario tanti diversi asset, da quello culturale, paesaggistico, all’enogastronomia fino a quello sociale. Uno strumento di valorizzazione delle risorse locali – ha proseguito Celaniche si è rivelato davvero funzionale per intercettare i visitatori e animare i luoghi montani e le aree interne rendendo protagonisti i piccoli borghi attraverso il cosiddetto ‘turismo di scoperta’. In tale prospettiva, abbiamo anche rilanciato una serie di mestieri e lavori tipici e tradizionali grazie all’indispensabile collaborazione della gente dei comprensori coinvolti che si è impegnata con grande passione e voglia di fare. Mi auguro – ha concluso Celaniche i Comuni valorizzino l’opportunità che la Provincia ha aperto dando seguito, anche nei prossimi anni, a questo importante progetto“.

 

L’Assessore Antonini ha sottolineato “la multiforme valenza del festival che al tempo stesso festival della natura, del turismo, della cultura e dell’aggregazione” e si è soffermato su alcuni eventi clou della rassegna “l’appuntamento con il mito della Sibilla ad Astorara di Montegallo (il 31 maggio); la giornata con le famiglie a Montemonaco il 2 giugno tra laboratori e animazioni, l’incontro con le tradizioni con l’evento del 21 giugno “Solstizio Berbero” a Palmiano, e il rinomato e confermassimo “Forcella Folk Festival” in programma nella frazione di Roccafluvione il 6 luglio con tanta musica popolare e fino ad arrivare alla festa di chiusura del 17 luglio a Force con un richiama al grande regista Federico Fellini“.

 

Si ricorda che Il Festival dell’Appennino sarà presente anche in rete con il sito sempre aggiornato www.festivaldellappennino.it e le pagine dei maggiori social network: Facebook: www.facebook.com/festivaldell.appennino, twitter: @FestAPpennino, youtube.com/user/FestivalAppennino e google+

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here