Home Cronaca Cronaca Ancona

Quadrilatero Umbria-Marche, Cipe assegna 200 milioni di euro

0
CONDIVIDI
Quadrilatero
Quadrilatero Marche Umbria
Quadrilatero Marche Umbria

ANCONA 5 DIC. Il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica), nel corso dell’ultima seduta, ha definito la priorità degli interventi infrastrutturali per il completamento funzionale del sistema viario “Quadrilatero Marche-Umbria”, per i quali ha anche individuato le relative risorse finanziarie pari a circa 200 milioni di euro.

Nella stessa seduta il Cipe ha anche destinato le risorse in precedenza accantonate per le opere compensative alla realizzazione di interventi sulla viabilità a seguito dei recenti eventi sismici.

 

 

Nel dettaglio, sono stati individuati come prioritari: il terzo e il quarto lotto funzionale della “Pedemontana delle Marche”, per i quali sono stati destinati rispettivamente 50 e 82 milioni di euro; la strada “Intervalliva di Macerata” con allaccio funzionale alla città di Macerata, tratto Mattei-La Pieve, per la quale sono stati assegnati 34 milioni di euro, da aggiungersi ai 9 milioni di euro già resi disponibili dagli Enti territoriali; l’allaccio della strada statale 77 “della Val di Chienti” alla strada statale 16 “Adriatica” a Civitanova Marche, con la realizzazione della rotatoria e del sottopasso ferroviario, per un importo complessivo di 12 milioni di euro.

La Pedemontana delle Marche sarà realizzata dalla Società Quadrilatero, che ha già avviato gli interventi per la realizzazione del primo lotto, mentre l’Intervalliva di Macerata e le opere di collegamento tra SS16 e SS77 a Civitanova Marche saranno realizzate da Anas.

Ulteriori 20 milioni di euro sono stati destinati ad interventi di completamento e miglioramento delle opere nell’ambito del sistema Quadrilatero.

 

Il Cipe si è inoltre pronunciato circa il superamento del Piano di Area Vasta che prevedeva l’insediamento di nuove aree produttive, denominate Aree Leader e Aree di implementazione, adiacenti alle nuove direttrici stradali. Le gare espletate nel 2009 e nel 2010 per l’individuazione dei concessionari privati sono state infruttuose a causa della crisi economica sopraggiunta. Nonostante la previsione di ulteriori elementi incentivanti per la valorizzazione delle aree, restano criticità che non consentirebbero l’attivazione delle successive fasi procedurali. Le risorse residue, parti a circa 17 milioni di euro, saranno quindi destinate alla realizzazione delle opere infrastrutturali per il completamento funzionale del sistema Quadrilatero.

 

Nella stessa seduta, infine, il Cipe ha destinato ai Comuni di Serravalle di Chienti e Muccia i contributi economici che erano stati accantonati per le opere compensative nell’ambito della realizzazione della SS77 “della Val di Chienti”, pari a circa 600mila euro, che dovranno essere utilizzati per gli interventi di ricostruzione e ripristino delle infrastrutture stradali danneggiate dal terremoto.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here