Home Cronaca Cronaca Ancona

RACCOLTA DIFFERENZIATA. DUE INCONTRI A SENIGALLIA E A PORTO SANT’ELPIDIO

0
CONDIVIDI

raccolta_differenziataANCONA. 9 SET. La raccolta differenziata e le sue potenzialità è il tema del seminario rivolto a Comuni e operatori del settore che si terrà l’11 e 12 settembre a Senigallia e Porto Sant’Elpidio.

Organizzato da Regione, Conai, Ancitel Energia e Ambiente, Comuni di Senigallia e Porto Sant’Elpidio, l’evento ha un duplice scopo: aumentare la consapevolezza che una raccolta differenziata di qualità garantisce un minor costo del servizio grazie anche ai contributi Conai; creare un momento di condivisione delle politiche regionali alla luce della stesura del nuovo piano regionale dei rifiuti.

Il seminario – con inizio alle ore 9 a Senigallia mercoledì 11 settembre, all’Auditorium San Rocco  (piazza Garibaldi) e a Porto Sant’Elpidio giovedì 12 settembre, in Villa Barucchello (via Belvedere n. 20) – vedrà la presenza dell’assessore all’Ambiente e Agricoltura, Maura Antonella Malaspina. L’assessore, partendo dall’esame della situazione gestionale che mostra a livello regionale un quadro variegato con realtà territoriali avanzate e situazioni in cui si registra una certa arretratezza, illustrerà quale strategia intende perseguire la Regione Marche con il nuovo Piano Regionale dei Rifiuti.

 

“L’obiettivo prioritario del nuovo Piano – dichiara Malaspina – è quello di disegnare un futuro assetto gestionale che consenta il conseguimento di migliori prestazioni superando, a livello di singolo Ambito Territoriale Ottimale, le situazioni di difficoltà oggi registrate. A partire dall’attuale quadro gestionale e valutati gli specifici obiettivi normativi si è attualmente nella fase di disegno degli scenari evolutivi alla luce di diverse articolazioni delle variabili gestionali (livelli di produzione, obiettivi di recupero di materia, articolazione dell’impiantistica di trattamento e smaltimento).
I possibili scenari alternativi saranno sottoposti ad analisi previsionali in merito alle ricadute di tipo tecnico, ambientale ed economico, al fine di individuare la scelta migliore per la pianificazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here