Home Cronaca Cronaca Macerata

Rapina casa a Civitanova, preso 43 enne maceratese

0
CONDIVIDI

Il giorno 14 aprile scorso un 49enne di Civitanova Marche chiamava il 113 riferendo agli agenti di Polizia intervenuti che verso le ore 16.00, mentre si trovava nel garage di sua proprietà si era allarmato poiché aveva sentito dei rumori sospetti provenire dagli adiacenti box auto, siti nella galleria parallela a quella dove si trovava il suo. Insospettito del fatto, si era avvicinato alla fonte del rumore notando che un uomo travisato dal cappuccio del giaccone che indossava, si stava aggirando nei pressi dei garage di proprietà di altri condomini.

Il civitanovese era subito intervenuto per far desistere l’uomo dalla chiara intenzione di compiere furti ma questi lo aveva subito aggredito afferrandolo al collo e brandendo una pistola la cui canna veniva spinta con forza sul collo della vittima che veniva minacciata di morte qualora si fosse rifiutata di consegnare tutti i soldi che deteneva. Nella circostanza scaturiva una violenta colluttazione nel corso della quale il civitanovese, sebbene ferito alla mano sinistra, riusciva a disarmare l’aggressore e una volta scopertone il volto, a riconoscerlo come persona a lui nota come un noto pluripregiudicato della zona.

Il civitanovese, raggiunto da altri condomini riusciva a chiamare i soccorsi ma con una mossa repentina il malvivente riusciva a divincolarsi e a scappare allontanandosi a bordo di un’auto al volante della quale vi era una donna che lo aspettava poco distante.

 

Gli agenti immediatamente intervenuti, raccoglievano le dichiarazioni delle persone coinvolte nella rapina ed intuito chi fosse l’autore del gesto criminoso si mettevano alla sua ricerca fino a quando, solo due ore dopo, l’uomo veniva rintracciato a bordo dell’autovettura unitamente alla sua complice.

Gli agenti, in sede di sopralluogo nel luogo ove era stato perpetrato il tentativo di rapina, riscontravano che il malvivente aveva forzato le serrande di alcuni garages senza tuttavia riuscire ad impossessarsi di oggetti o altro. Gli agenti procedevano altresi’ al sequestro di due pistole scacciacani prive di tappo rosso e del tutto identiche a quelle in uso alle Forze di Polizia di cui una utilizzata per la rapina e una caduta al malvivente durante la colluttazione.

Il rapinatore, 43 anni, residente in provincia, bloccato dalla Polizia, è ritenuto una persona pericolosa che vive abitualmente con i proventi di attività delittuose ed è solito accompagnarsi a persone pregiudicate per gravi reati contro il patrimonio, contro la persona e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’uomo e la sua complice, 25 anni, anch’essa residente in provincia, sono stati deferiti all’A.G. per i reati di tentata rapina, tentato furto in concorso tra loro e lesioni visto che il civitanovese che era intervenuto a seguito della colluttazione ha riportato lesioni giudicate guaribili in alcuni giorni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here