Home Economia Economia Ancona

Regione-Confartigianato “Investimenti Per La Crescita”

0
CONDIVIDI
Tavolo Istituzionale Regione-Confartigianato
Tavolo Istituzionale Regione-Confartigianato
Tavolo Istituzionale Regione-Confartigianato

ANCONA 5 AGO.  “È cambiata profondamente la Regione rispetto ad un anno fa. Per questo il cambiamento dovrà investire tutti i campi, soprattutto con lo scenario di risorse calanti che ha investito gli enti locali e in particolare l’ente regionale. Dunque cambiano le politiche, ma anche gli strumenti. Determinanti diventano i fondi europei. Sono partiti alcuni bandi, abbiamo avuto una buona risposta. Sono opportunità che parlano di innovazione, internazionalizzazione e che possono dare una spinta importante per vincere la crisi”.

Lo ha detto il Presidente della Regione Luca Ceriscioli agli imprenditori di Confartigianato riuniti ad Ancona.
“Dobbiamo lavorare sugli strumenti, come per esempio portare a compimento il percorso dell’unificazione dei confidi per mettere a disposizione delle imprese risorse per investire nella crescita. Importante sarà fare rete, condividere scelte e stare insieme per cogliere meglio queste occasioni. Sarà uno sforzo di tutti nel ridefinire il sistema e utilizzare strumenti nuovi o che non sono mai stati utilizzati. In particolare la riorganizzazione dell’ente sarà concentrata per dare la massima realizzazione del programma di governo per provare tutti insieme a dare slancio all’economia”.
Quello slancio che gli imprenditori di Confartigianato hanno chiesto a gran voce a cominciare dalle “priorità per tornare a crescere”: dal sostegno all’internazionalizzazione all’edilizia, al credito, appalti a portata di piccola impresa, turismo. Tutte proposte contenute in un documento consegnato al Presidente Ceriscioli.
Quello che chiediamo, ha detto il Presidente di Confartigianato Marche Salvatore Fortuna aprendo l’incontro,  è un programma ed un’azione di governo che si fondino su una idea portante di sviluppo economico basata sulla centralità dell’impresa, in quanto fonte di crescita, reddito, ricchezza e lavoro.
L’economia marchigiana, ha detto Giorgio Cippitelli Segretario di Confartigianato Marche,   è stata colpita in modo molto importante dalla crisi, soprattutto  nei settori più tradizionali che hanno risentito maggiormente del calo dei consumi interni. Di particolare importanza saranno quindi gli interventi della Regione volti a rilanciare gli investimenti delle imprese con specifici interventi anticiclici.
Interventi sulla filiera della garanzia, costituzione di uno strumento unico di garanzia, finanza di impresa. In un contesto nazionale ed internazionale segnato dal perdurare della crisi, non sono più rinviabili politiche economiche e di sviluppo finalizzate a rafforzare il sistema delle imprese e la microimprenditorialità diffusa, garantendo ed assicurando, innanzi tutto, un accesso al credito e a costi contenuti per le imprese.
Su questo tema, molto fanno i Confidi, che da sempre operano a supporto delle micro e piccole imprese nella delicata fase di accesso al credito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here