Home Cultura Cultura Ancona

RITORNA IL GRAND TOUR. EVENTI IN 44 MUSEI MARCHIGIANI

0
CONDIVIDI

present-musei-marche-marcoliniANCONA. 7 MAG. Un’occasione interessante per scoprire una parte del patrimonio artistico delle Marche e un’opportunità per accrescere lo sviluppo del territorio.

E’ quanto offre il Grand Tour Musei, iniziativa promossa dall’Assessorato alla Cultura della Regione Marche con il Coordinamento regionale Marche di ICOM Italia e in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici delle Marche-Mibac, in programma i prossimi 18 e 19 maggio.

La GIM rappresenta un momento speciale per la comunità museale globale: in questo giorno i musei partecipanti interpretano un tema che coinvolge tutte le istituzioni culturali; è anche una straordinaria opportunità per i professionisti museali per incontrare i loro pubblici ed evidenziare il ruolo dei musei.

 

Il tema affrontato quest’anno è: Musei (Memoria + Creatività) = Sviluppo Sociale, espresso in forma di equazione, e comprende dinamicamente diversi concetti che sono essenziali per definire ciò che è oggi un museo, mettendone in evidenza il carattere universale e la positiva influenza sulla società.

“In questa semplice equazione – ha dichiarato dichiara l’assessore regionale alla Cultura, Pietro Marcolini – è racchiusa tutta la complessità delle funzioni dei musei, dinamici custodi di tesori preziosi dalle grandi potenzialità. Così intesi, i musei si presentano alla comunità con una veste nuova, fedeli alleati nel cammino per il rilancio, lo sviluppo economico e la crescita di un territorio”. “E’ un’occasione – ha aggiunto Marcolini – per ‘spolverare’ i nostri musei aggiornando le possibilità offerte da questi importanti contenitori culturali, ibridandone l’uso e favorendone l’accessibilità”.

L’invito della Regione Marche rivolto alle strutture museali ad aderire all’iniziativa vuole essere da stimolo ad assumere questo nuovo ruolo, anche sviluppando e sfruttando alcune potenzialità proprie dei musei. Ad oggi sono 44 i musei marchigiani che hanno dato la loro adesione. Numerosi gli eventi previsti e le attività collaterali organizzate per un vasto pubblico, compresi alcuni pensati proprio per i bambini e le famiglie.

I musei sono riusciti in poco tempo a cogliere le opportunità di comunicazione e di mediazione offerte dai nuovi media, proponendo nuove modalità di interazione, che hanno cambiato la loro immagine tradizionale e stanno diventando veri e propri laboratori.

Ricollegandosi alla “Notte dei Musei”, sabato 18 maggio 2013, per il quinto anno l’Italia e le Marche partecipano all’evento insieme con altri musei di tutta Europa, mostrandosi nell’inusuale e seducente veste serale, arricchendo l’offerta con musica, mostre, visite guidate, degustazioni. L’orario di apertura delle strutture può essere prolungato per l’occasione fino alle ore 1:00.

Anche per il Grand Tour Musei, come è stato per Grand Tour Cultura, la Regione Marche metterà a disposizione gli strumenti di promozione di HAPPY MUSEUM, il Festival dei musei delle Marche, evento di marketing museale pensato per dare sostegno e maggiore visibilità ai musei aderenti attraverso la promozione unitaria degli eventi attraverso il portale dei musei www.musei.marche.it, i canali Facebook e Twitter, l’attività di ufficio stampa, campagne affissioni, video che raccontano gli eventi dei musei. L’obiettivo di HAPPY MUSEUM è quello di far conoscere sempre più i preziosi tesori del nostro territorio, la sua storia, le sue attrattive. (nella foto: l’assessore regionale alla Cultura, Pietro Marcolini alla conferenza stampa di presentazione del Grand Tour Musei).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here