Home Cronaca Cronaca Ancona

SENIGALLIA, DUE DENUNCE PER GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

0
CONDIVIDI
Polizia Stradale

poliziastradale_controlliANCONA 4 GIU. Nell’ambito dei controlli diretti a prevenire e reprimere il fenomeno dell’abuso di sostanze alcoliche, il personale del Commissariato di P.S. di Senigallia ha provveduto a sanzionare due persone rintracciate alla guida dei rispettivi veicolo in condizioni di alterazione dovuta all’abuso di sostanze alcoliche.

Nel primo caso, gli agenti, durante un posto di controllo nella zona delle Saline, notavano un veicolo avvicinarsi che sbandava vistosamente; pertanto, intimavano l’alt al conducente  che arrestava la propria corsa.

 Una volta fermato il veicolo, gli agenti notavano il passeggero disfarsi di qualcosa che dopo accertavano essere della sostanza stupefacente del tipo hashish, pari a circa 2 gr., verosilmente destinata all’uso dei due giovani. Veniva poi controllato il conducente, M.F. , di anni 20, di origine moldavo ma cresciuto ad Ancona, il quale manifestava i sintomi dell’abuso alcolemico. 

 

Pertanto i poliziotti decidevano di effettuare il controllo con idoneo apparecchio da cui scaturiva che il giovane neo-patentato risultava positivo all’alcoltest. Inoltre il veicolo risultava non revisionato.Dunque gli agenti provvedevano a sanzionare il giovane sia per la guida in stato d’ebbrezza che per la mancata revisione, veniva ritirata la patente e sequestrato il veicolo condotto. Mentre il passeggero, B.S. marocchino di anni 21 veniva segnalato alla Prefettura in qualità di assuntore.

In occasione di un altro controllo effettuato lungo la via Arceviese, gli agenti notavano un veicolo procedere in modo anomalo e decidevano di fermarlo per controllare il conducente. Questi, fin da subito risultava parlare in mdo incomprensibile e mostrava difficoltà a mantenersi in equilibrio. Pertanto gli agenti sottoponevano l’uomo, B.S. di anni 43 residente nell’entroterra senigalliese, al controllo con alcoltest da cui risultava il superamento del limite di legge, avendo un valore poco inferiore a 2,00 gr\l. L’uomo poi si rifiutava di sottoporsi alla seconda prova prevista per legge. 

Pertanto stanto quanto accertato, il soggetto veniva denunciato per l’ipotesi più grave della guida in stato d’ebbrezza, essendosi tra l’altro rifiutato di sottoporsi alla prova tecnica, ed inoltre gli veniva ritirata la patente ed il veicolo veniva affidato ad un terzo soggetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here