Home Sport Sport Macerata

SERIE D: RECANATESE-SAN NICOLO’ 1-2, SCONFITTA BEFFARDA PER I GIALLOROSSI AL TUBALDI

0
CONDIVIDI

recanatese_tifosiMACERATA 29 SET. Sconfitta bruciante per la Recanatese che si è dovuta arrendere al San Nicolò nei minuti finali dopo essere passata in vantaggio con Marolda, al termine di una partita dove l’equilibrio ha regnato sovrano. Mister Amaolo getta subito nella mischia Patrizi al posto di Brugiapaglia,  con Mosconi esterno basso e la coppia centrale formata da Comotto e Narducci. A centrocampo stazionano Di Iulio e Traini con Gigli ed Agostinelli Matteo larghi sulle fasce, Galli e Marolda in avanti. Il San Nicolò risponde con Palombo tra i pali, linea difensiva composta dagli esterni Mbodj e Pretara, con Micolucci e Garieli che formano la coppia cemtrale. In mediana l’under Stivaletta affiancato da capitan Petronio. Dietro l’unica punta Cremona,i trequartisti Iaboni al centro, Bisegna a sinistra e Paris a destra. Che il San Nicolò non fosse l’ultima arrivata si sapeva e la formazione di Epifani anche oggi al Tubaldi ha dimostrato solidità, fisicità ed  ottima organizzazione di gioco, oltre a quel pizzico di cinismo nello sfruttare gli errori commessi dalla Recanatese. Il pareggio era forse il risultato più giusto per come si é svolta la partita, ma spesso sono gli episodi ad essere decisivi e questa volta gli avversari dei giallorossi hanno saputo sfruttare meglio le occasioni. Nella prima frazione c’é ben poco da segnalare. L’unico tiro sullo specchio della porta lo fa la Recanatese con Marolda che dopo sei minuti di gioco impegna a terra il giovane portiere ospite Palombo (Digifico era squalificato). Lo stesso Marolda allo scadere girava in porta un bell’invito in profondità di Traini ma la palla finiva alta sopra la traversa. Gli ospiti, a parte qualche incursione sulla destra con un vivace Paris, si sono resi pericolosi solo su calcio piazzato di Bisegna con la palla che si spegne di poco sul fondo. Nella ripresa, dopo un avvio sempre molto equilibrato, al 23′ passa la Recanatese con Marolda al termine di un’azione di rimessa iniziata da Agostinelli M. che da la palla a all’attaccante giallorosso, quest’ultimo conclude di sinistro da fuori area ed insacca la porta avversaria con la complicità di una deviazione di un giocatore ospite. La rete ha scatenato le proteste degli ospiti perché nel momento in cui é partita l’azione c’era un giocatore del San Nicolò terra, Bisegna, che dopo il gol sportivamente é andato dall’arbitro per dire che non si era fatto nulla. Il vantaggio dei padroni di casa dura poco visto che, con la complicità di un’incertezza difensiva, il San Nicolò agguanta il pari con Gabrieli in mischia. Poi, a tre minuti dal triplice fischio, ci pensa Bisegna ad inventarsi un diagonale sul quale Verdicchio non può fare nulla.

RECANATESE-SAN NICOLÓ 1-2

RECANATESE: Verdicchio, Patrizi(34’st Brugiapaglia), Mosconi, Di Iulio, Comotto (46’st Latini), Narducci, Agostinelli M., Traini, Galli, Marolda (30’st Agostinelli L.) Gigli. (Cartechini, Gleboki, Moriconi, Rovrena, Pasquini, Garcia). Allenatore: Amaolo
SAN NICOLÒ:Palombo,Mbodj, Pretara, Micolucci, Gabrieli, Petronio, Bisegna (45’st Mozzoni), Stivaletta, Cremona (14’st Moretti), Iaboni, Paris(21’st Chiacchiarelli). (Ricci, D’Orazio, Montecchia, De Santis, Donatangelo, Straccia). Allenatore: Epifani
Arbitro ed assistenti:Jacopo Tolve (Salerno); Stefano Montagnani (Salerno), Rosario Caso (Nocera Inferiore)
Marcatori:26’st Marolda, 39’st Gabrieli, 42’st Bisegna
Ammonizioni: Marolda, Gigli, Micolucci, Bisegna
Espulsioni: Paris (dalla panchina)
Corner: 0-5
Min.recupero:0′ p.t. +5’s.t.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here