Home Cronaca Cronaca Ancona

SiAmo Afrin, serata umanitaria pro profughi ad Ancona

0
CONDIVIDI

La campagna umanitaria “SiAmo Afrin” si presenta ad Ancona, con un incontro allo spazio autogestito La Cupa (via della Cupa 3/b), dove mercoledì 23 maggio si parlerà della grave crisi umanitaria nella regione del Rojava, Siria settentrionale. Si inizia dalle 19,30 con un aperitivo e una cena solidale. Si continua alle 21 con la presentazione della campagna umanitaria SiAmo Afrin, alla presenza di Karim Franceschi, l’ex combattente del Ygp che ha partecipato alla liberazione di Raqqa e di Kobane. Intervengono anche Luigi D’Alife, documentarista esperto di Siria e i rappresentanti di SiAmo Afrin Ancona, Michele Alessandrini e Marco Benedettelli. A seguire, dalle 21, 30, proiezione di “Bixet – Sotto il confine”, dello stesso Luigi D’Alife. Documentario con voce di Elio Germano che racconta la situazione sui 911 km del confine turco-siriano, dove il territorio del Rojava è assediato dall’Isis e dalle truppe di Erdogan.
Grazie alle testimonianze di Karim Franceschi e di D’Alife, la serata sarà anche un momento di riflessione sull’esperimento politico del Rojava, dove negli ultimi anni è stato dato vita al confederalismo democratico, un governo basato su egualitarismo, partecipazione, democrazia assembleare. L’ingresso è a offerta libera e l’incasso della serata sarà devoluto per “SiAmo Afrin”, campagna nazionale e internazionale per i profughi costretti a scappare dopo l’attacco dell’esercito turco al cantone di Afrin, e a rifugiarsi nei campi di al-Shahbaa, Nabal, Zahraa e Shirewa, assediati da guerra, fame, epidemie ed estrema penuria di acqua potabile.
La campagna umanitaria SiAmo Afrin è partita il 25 aprile e si concluderà il 2 giugno. È organizzata dalla ong Gus, dai centri sociali e da altre realtà della società civile. Per promuoverla sono in atto una serie di incontri e dibattiti in tutt’Italia, come quello in programma a La Cupa.
La raccolta fondi è attiva al link http://l2l.it/siamoafrin. Oppure è possibile donare attraverso bonifico bancario al conto corrente di Banca etica N° IT 83 Q 05018 02600 000016709206.
Le donazioni saranno devolute in beni di prima necessità distribuiti dalla Mezza Luna Rossa Curda, l’unica associazione in grado di operare in quella zona.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here